Anpi sulla scritta apparsa in città domenica: “Un pessimo segnale che fomenta violenza e odio”

22 Giugno 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Una scritta che non è passata inosservata e che ha provocato lo sdegno in particolar modo di Anpi Fano, l’associazione nazionale partigiani italiani.

Ieri mattina in via Aldo Moro, all’altezza di Via Trave, nelle barriere anti rumore è apparsa la scritta: “Anpi a Piazza Loreto”. Il riferimento è ovviamente all’eccidio nazifascista del 10 agosto 1944 di Piazzale Loreto, a Milano, dove 15 partigiani furono fucilati per ordine del comando di sicurezza nazista e i loro cadaveri vennero esposti al pubblico

“Un altro pessimo segnale di questi tempi – scrive Anpi -. Una scritta fomentatrice di violenza ed odio. Per questi poveri imbecilli, che compiono simili azioni, non possiamo che provare tanta pena, per la squallida esistenza alla quale sono relegati. L’ignoranza che li domina, gli impedisce di conoscere la storia e di sapere quindi, che attaccando l’Anpi, offendono la memoria di chi ha perso la vita per liberare l’Italia dal nazifascismo a favore della democrazia, permettendo oggi, anche a chi commette certe scempiaggini, di potersi ‘esprimere’. Invitiamo le Istituzioni preposte ad intervenire, sia per cancellare quella scritta oscena e individuare i fascistelli responsabili”.