Atterraggio riuscito per il Fano Rugby nel pianeta Play-Off

17 Febbraio 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Parte col piede giusto l’avventura del Fano Rugby nei play-off di C1, che prendono il via per i rossoblù col terzo successo stagionale ai danni del Pescara Rugby. Dopo le due vittorie nella regular season Gabriele Breccia e compagni prevalgono sui pescaresi anche nell’esordio nella poule promozione, festeggiando i primi cinque punti grazie al 30-24 maturato sul terreno amico del “Falcone Borsellino”.

I fanesi vanno all’intervallo sul 12-12, punteggio determinato dalle mete di Nicola Bargnesi e Luca Amadori e dalla trasformazione di Alessandro Gasparini. Tra il 15’ ed il 30’ del secondo tempo i ragazzi di Walter Colaiacomo e Franco Tonelli salgono finalmente in cattedra, assestando un break rivelatosi poi decisivo con due calci piazzati di Gasparini, le mete di Michele Primavera e Tommaso Magi ed un’altra trasformazione del solito Gasparini. Il Pescara Rugby non demorde, ma riesce solamente ad accorciare le distanze.

“Intanto direi ottimo risultato in quanto si è vinto e le quattro mete segnate ci hanno permesso di ottenere il bonus – commenta coach Colaiacomo, che ha potuto far riassaporare il clima agonistico ad alcuni giocatori reduci da infortuni – Meno la prestazione, perché non siamo riusciti a mantenere sempre alto il livello della concentrazione. Ogni volta che si è spinto sull’acceleratore abbiamo infatti raccolto qualcosa, il problema è che ad ogni giocata vincente quasi sistematicamente si è verificato un calo di tensione del quale poi il Pescara ha approfittato per restare in partita. Può essere che la lunga sosta abbia inciso sotto questo aspetto, sta di fatto che ne dovremo far tesoro in vista della prossima gara e bisognerà lavorarci sopra nella preparazione della stessa. Tanto più che domenica 1 marzo, quando cioè torneremo in campo, contro San Benedetto ci attenderà un compito almeno sulla carta più impegnativo“.

La Fi.Fa. Security UR San Benedetto ha intanto perso 12-5 nella tana dei Lyons Piacenza, mentre il Reno Rugby Bologna ha battuto a domicilio il Rugby Noceto 41-18. Al Fano Rugby si brinda anche alla terza affermazione in altrettante giornate dell’Under 18, impostasi per 24-18 sul Gubbio. “Non abbiamo però fatto una bella partita – non si accontenta del risultato l’allenatore Angelo Proietti – Le nostre mete sono scaturite da azioni individuali e non si è visto il gioco corale espresso nelle prime due gare”. Nulla da eccepire invece sulla prestazione dell’Under 14 di Alessandro Gasparini e Francesco Collacchi, mai in affanno nel confronto interno coi pari età sambenedettesi. Completa il quadro del weekend lo stop della franchigia API Under 16, superata 57-10 a Reggio Emilia nella terza uscita nella 2^ Fase Interregionale. “Il match è sempre stato nelle mani dei padroni di casa – riferisce il tecnico Annunzio Subissati, coadiuvato da Alessandro Bussaglia ed Andrea Nucci – Gli emiliani sono stati bravi ad occupare il campo in tutti gli spazi ed a far pesare la loro maggiore fisicità, ma i nostri ragazzi a tratti hanno fatto vedere movimenti interessanti e non è mai mancato lo spirito di sacrificio”.