Caso Aeroporto, infondate le accuse di Gianluca Santorelli a sindaco e dirigenti

21 Febbraio 2019 // di // Comments

Fano (PU) – Le accuse di Gianluca Santorelli relative alla vicenda dell’istigazione al falso in bilancio che hanno coinvolto il sindaco Massimo Seri ed i dirigenti apicali del Comune di Fano sono infondate. A comunicarlo sono stati oggi lo stesso sindaco, il dirigente Celani e la segretaria Renzi. Il Giudice Francesco Messina ha archiviato l’ipotesi accusatoria condividendo le argomentazioni analitiche che avevano già convinto il P.M. Ernesto Napolillo a richiedere l’archiviazione. Sono state macroscopicamente rilevate le forti incertezze sugli elementi di fatto e soggettivi dell’ipotesi accusatoria. A nulla è valsa l’insistente opposizione di Santorelli alla richiesta di archiviazione basata solo sul desiderio di accertare una falsità in bilancio della società aeroportuale che evidentemente non c’è mai stata.

“Ricordiamo  – spiegano dall’amministrazione – che il P.M. nella richiesta di archiviazione aveva evidenziato come Santorelli avesse accusato il sindaco Seri, il Segretario Generale Antonietta Renzi ed il Capo di Gabinetto Pietro Celani ‘pur sapendoli  innocenti’, non rappresentando i fatti come realmente accaduti e strumentalizzandoli e caricandoli di una intensità che essi non hanno mai avuto. Il P.M. aveva inoltre stigmatizzato il ricorso strumentale alla giustizia da parte del Santorelli per motivi ‘aliunde ricavabili’”. Nel corso della riunione svolta nella sala Giunta del Comune di Fano, oggetto dell’ipotesi accusatoria sulla base della registrazione audio di Santorelli, si è solo oggettivamente discusso di questioni giuridiche senza toni o modi intimidatori ovvero senza esercitare, in alcun modo, indebite pressioni.

Non sono state riscontrate condotte illecite di alcun tipo – proseguono i dirigenti comunali – ed è stato ancora una volta stigmatizzato il contegno assunto da Santorelli circa il deposito della registrazione audio solo dopo la denuncia presentata agli organi inquirenti”. L’amministrazione comunale ringrazia la Segretaria Generale Renzi ed il Capo di Gabinetto Celani per la consueta correttezza e l’apprezzata professionalità con cui svolgono, nell’interesse superiore dell’ente, il proprio lavoro. L’Avvocatura Comunale valuterà le conseguenze dell’archiviazione a tutela degli interessi dell’ente. Ricordiamo che l’indagine era stata avviata dopo la denuncia dello stesso Gianluca Santorelli, che aveva affermato di aver ricevuto pressioni per modificare la manovra di bilancio, circostanza che era poi sfociata nella revoca del suo incarico di amministratore.