Centri Estivi, il Csi presenta al Ministero il progetto “Safe Sport”

20 Maggio 2020 // di // Comments

Fano (PU) – “Quando ripartiremo lo faremo in sicurezza. Vogliamo avere tutte le garanzie del caso che a nostra volta poi trasmetteremo alle famiglie”. Il presidente del Csi Fano (comitato provinciale Pesaro-Urbino) Marco Pagnetti è categorico in merito alla ripartenza dei centri estivi fissata, stando a quanto previsto dall’ultimo Dpcm, per il prossimo 15 giugno.

Il prossimo 27 maggio i responsabili del comitato incontreranno l’amministrazione per definire modalità e metodologie di lavoro da attuare sia nelle strutture pubbliche sia in quelle private e in quella sede porteranno all’attenzione di Servizi Sociali e Servizi Educativi il progetto ‘Safe Sport’ un percorso di ripartenza delle attività sportive, che il comitato nazionale ha presentato nei giorni scorsi al Ministero e la Comitato Tecnico Scientifico.

“Si tratta di un programma articolato – spiega Pagnetti – che include varie attività: dalla formazione dei nostri educatori che come comitato stiamo già attuando, vedi i 65 iscritti al corso on line ‘Il Gioco è un Bene Educativo’, a proposte di giochi sportivi da praticarsi, nel rispetto delle normative di volta in volta vigenti, nella cosiddetta fase 2. Sapere di avere al nostro fianco un comitato nazionale che lavora braccio a braccio col Ministero è per noi motivo di orgoglio e siamo certi che sarà fonte di una maggiore sicurezza per i genitori che presto dovranno scegliere”.

Tra i nodi principali da sciogliere, come peraltro già annunciato dall’amministrazione, c’è quello degli spazi: “Centri estivi con 50 ragazzi insieme dobbiamo scordarceli – conclude Pagnetti -. Come comitato stiamo già predisponendo tutti i dispositivi di sicurezza necessari per i bambini e gli educatori nella speranza che a breve potremmo dare risposte più precise alle famiglie”.

Per restare aggiornati: www.csifano.it e pagina Facebook: Gioco&Sport Centri Estivi Csi.