Città del Sole, i giovani in prima linea per cambiare il mondo

by / Comments / 169 View / 9 Settembre 2019

Fano (PU) – Sport, cultura, divertimento, web, cinema, teatro. Ci sono tutte queste tematiche al centro dei progetti dell’associazione Città del Sole, realtà nata a Fano nel 2010 e guidata da un gruppo di giovani volenterosi ai quali, più di ogni altra cosa, sta a cuore il tema dell’ambiente. A tal proposito Città del Sole vede i propri ragazzi protagonisti nella campagna di sensibilizzazione ambientale #FridaysforFutureFano, movimento scaturito in città a seguito della pacifica protesta di Greta Thunberg.

Città del Sole e #FFFF si sono già fatte sentire indicendo già alcuni scioperi e manifestazioni in Piazza XX settembre, promuovendo anche battute di pulizia delle spiagge, delle strade e dei parchi organizzate in cooperazione con Puliamo-Fano, così come la sensibilizzazione nei confronti dell’amministrazione per approvare la delibera sul divieto di fumo in spiaggia. Per conoscere le attività dell’associazione da vicino, l’occasione sarà il prossimo giovedì 12 settembre quando alla Rocca Malatestiana (ore 20) in programma ci sono laboratori interattivi, musica dal vivo con Kelsey Music, dj set e molte attività ideate per favorire la partecipazione di tutti.

Ci saranno delle tele per poter disegnare, la possibilità di farsi ritrarre delle proprie caricature, giocare a quiz di cultura generale e giocando si cercherà di sensibilizzare i partecipanti nel nutrire un senso di rispetto verso l’ambiente.La società – spiega il presidente Domenico Alfano – necessita oggi più che mai di alcuni concreti cambiamenti. Le nuove generazioni sono la speranza più grande che abbiamo per vedere questi cambiamenti diventare realtà ed è importante riconoscere il peso e il valore delle idee che mettono in campo ed è importante farlo tutti insieme”.Il vicepresidente Matteo Mariotti sostiene quanto i ragazzi di oggi abbiano il bisogno di unirsi nella speranza di vedere la propria città e anche la propria qualità di vita migliorare sostanzialmente: “Tutto è iniziato con incontri tra amici – spiega -, si discuteva di tematiche cittadine e mano a mano che il gruppo si allargava sempre più anche le proposte e le idee riuscivano a trovare forma ed espressione in attività per la città. Per questo poi abbiamo deciso di aderire alla città del sole, per far sì che le nostre idee prendessero una voce”. Un’altra importante e proficua collaborazione, l’associazione Città del sole l’ha trovata nel circuito AVIS, dove grazie ai ragazzi di Avis Giovani è stato possibile organizzare insieme alcune attività, una su tutte: ColoraLaVita.