Con la settima meraviglia il Fano Rugby si regala già i play-off

16 Dicembre 2019 // di // Comments

Fano (PU) – E’ il successo sull’Unione Rugbistica Anconitana la settima meraviglia per il Fano Rugby di C1, che stacca così con largo anticipo uno dei tre biglietti in palio in questa poule 2 del girone E per partecipare ai play-off promozione.

Mai nella sua storia al club rossoblù era riuscito un simile cammino, o per meglio dire marcia trionfale avendo vinto tutte e sette le partite sinora disputate. Davanti al folto ed appassionato pubblico di un infangato “Falcone-Borsellino” i ragazzi allenati da Walter Colaiacomo e Franco Tonelli si sbarazzano con un autorevole 43-5 dei rivali anconetani, battuti dai fanesi pure alla seconda giornata di andata in trasferta.

Anche questa è un’affermazione del gruppo, fortemente determinato a sbrigare la pratica qualificazione confermando quanto di buono espresso fino a questo momento della stagione. “Abbiamo avuto una partenza a razzo che in 20’ ci ha portato ad andare a segno tre volte attraverso azioni di pregevole fattura – disamina coach Colaiacomo –  Poi c’è stato forse un calo di tensione, del quale i nostri avversari hanno saputo approfittare riuscendo ad ottenere una meritata meta dopo aver gradualmente conquistato terreno. Nel secondo tempo però non c’è stata praticamente più storia, tant’è che si è passati dal 17-5 dell’intervallo al 43-5 finale per noi. Un bravo a tutti, per impegno, qualità e personalità, oltre che per aver acquisito la certezza matematica dei play-off nonostante ci siano ancora tre gare della regular season da giocare”.

Per il Fano Rugby, saldamente in vetta alla classifica con 33 punti a +3 dalla Fi.Fa. Security UR San Benedetto, tre mete per Matteo Fulvi Ugolini, due per Gabriele Breccia ed una a testa per Davide Vespaziani e Nicola Bargnesi corredate da quattro trasformazioni di Stefano Rossolini. Per la società presieduta da Giorgio Brunacci non è mancato il divertimento neppure al “Nelson Mandela” di Ancona, dove era di scena il settore Minirugby (Under 6, Under 8, Under 10 ed Under 12) griffato Techfem.

“Anche in questo ultimo raggruppamento marchigiano dell’anno si è vista in campo la giusta voglia da parte di tutti – spiega il tecnico Jacopo Barattini – Ottima prestazione da parte dell’Under 12 sia contro Jesi che con Pesaro, mentre fa testo sino ad un certo punto la partita contro la mista Falconara-Fabriano”. Uscita double face per l’Under 14, scesa ugualmente ad Ancona per un triangolare coi padroni di casa dell’Unione Rugbistica Anconitana ed il Rugby Jesi 1970.

“La gara con Ancona c’è stata sempre in pugno – riferiscono all’unisono gli allenatori Alessandro Gasparini e Francesco Collacchi – Nella seconda invece abbiamo tenuto bene nella prima parte, mentre nella seconda abbiamo patito la maggiore fisicità degli jesini”. Sbatte sul duro dei leoncelli anche la franchigia API Under 16, nata dalla collaborazione tra Fano Rugby e Falchi Montecchio, che guidata da Annunzio Subissati, Alessandro Bussaglia ed Alessandro Nucci li ha affrontati sul neutro di Fabriano.