Consiglio, l’accusa di Marta Ruggeri (M5S): “Carla Cecchetelli non è la persona adatta per fare il presidente”

13 Febbraio 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Non ha potuto partecipare alla conferenza della minoranza di ieri e ha così deciso in serata di rincarare la dose sui social. Anche Marta Ruggeri del Movimento 5 Stelle attacca la presidente del consiglio Carla Cecchettelli, rea, secondo la grillina,  di non applicare il regolamento in modo imparziale verso tutte le forze politiche.

Oggetto dell’accusa, è l’approvazione di una mozione urgente della maggioranza riguardo al digestore. Un atto previsto dal regolamento ma che secondo Ruggeri (e il resto dell’opposizione) Cecchetelli avrebbe approvato solo per favorire le forze politiche di maggioranza dalla quale lei stessa proviene.

“Essendo stata vicepresidente d’opposizione per ben cinque anni – si legge nella pagina della pentastellata -, mi sento in dovere di dire la mia.  Ho collaborato in questi anni con ben due presidenti di maggioranza e mai, ripeto mai, si sono permessi atteggiamenti di questo tipo. Forse conoscevano meglio il regolamento, forse caratterialmente erano meno propensi ad accondiscendere alle richieste della propria parte politica in barba alla loro funzione e l’hanno ricoperta con maggiore imparzialità e professionalità, forse sentivano più forte la dignità del ruolo e avevano l’intelligenza politica di capire che esasperare ed esacerbare l’opposizione non è mai un buon modo per poi lavorare al meglio in consiglio comunale”.

Le diatribe tra la presidente Cecchetelli e l’opposizione sono iniziate ad acuirsi a fine anno, quando la presidente fece iniziare in perfetto orario la seduta (senza aspettare i soliti 30 minuti come consuetudine) pur non essendo presenti i consiglieri di minoranza, cosa che portò M5S, Lega e Fano Città Ideale a rivolgersi al Prefetto.

“Essere chiamati a ricoprire la seconda carica della città – continua Ruggeri – non può essere una scelta dettata da riga e squadra a seconda dei voti ricevuti o dei pesi in coalizione, bisogna dimostrare di essere all’altezza del compito che, oltre che prestigioso, è sicuramente anche gravoso. Personalmente non ritengo, visti i pregressi, Carla Cecchetelli la persona più adatta a ricoprire questo ruolo e invito la maggioranza ad esprimersi su questo punto”.

Riguardo alla questione digestore, Ruggeri lancia una frecciatina anche alla maggioranza: “Che una mozione di maggioranza sul digestore fosse da discutersi già da tempo con urgenza non ci sono dubbi – conclude -, che abbiano perso un sacco di tempo è altresì chiaro, ma ci è chiaro anche il motivo, visto che non hanno una visione comune e che in campagna elettorale e non solo, gli attuali amministratori sul punto abbiano detto tutto e il contrario di tutto creando sconcerto comprensibile e paura nei cittadini. Accorciare di una settimana o due la discussione di quest’atto calpestando regolamenti e dignità dell’opposizione non servirà a molto perché ormai sarà pur sempre troppo tardi”.