Coronavirus, i contagiati nelle Marche salgono a 479. Il premier Conte: “Non affidiamoci a reazioni emotive”

11 Marzo 2020 // di // Comments

REGIONE MARCHE – Coronavirus, continuano ad aumentare in maniera inesorabile le persone contagiate nella nostra Regione. Da 394 di ieri si è passati a 479 campioni positivi. Lo ha comunicato nel consueto bollettino la Regione Marche rendendo noti i dati della Sod Virologia dell’ospedale di Torrette di Ancona. I test totali effettuati fino ad oggi sono 1656, quindi 1.177 tamponi sono risultati negativi.

Ieri sera intanto il Gores ha comunicato che i decessi salgono a 18. Ieri si sono registrati i decessi di tre uomini provenienti da Pesaro di 67, 84 e 85 anni a Senigallia, di una donna di 83 anni deceduta a Fermo, proveniente dalla provincia di Macerata e di un uomo di 81 anni deceduto a San Benedetto, proveniente dalla provincia di Ancona.

E mentre praticamente dappertutto sono sempre di più i bar, ristoranti, negozi, centri estetici che hanno deciso di chiudere nonostante il decreto permettesse loro di restare aperti seppur con delle limitazioni, il coro unanime, ora che la situazione è seria e percettibile da tutti, è quella di “chiudere tutto”.

A tal proposito il presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante una conferenza stampa terminata intorno alle 11.15 di questa mattina ha affermato che “non dobbiamo affidarci a reazioni emotive. Stiamo seguendo un percorso coordinato con i comitati territoriali e sulla base di quello che ci dice il comitato tecnico scientifico. La salute ha la priorità su tutto ma bisogna tener conto di tanti altri aspetti perché credo che nessuno voglia svegliarsi un giorno con l’incubo Coronavirus finito ma con tutti gli altri settori che non sono più in grado di riprendersi”.