Dal volley alla vetta del badminton nazionale. La favola di Matteo Bellucci continua

2 Luglio 2019 // di // Comments

Fano (PU) – Ha iniziato con il volley non disdegnando qua e là qualche partitella e torneo a beach tennis dove ha fatto capire fin da subito che con la racchetta ci sapeva fare. Con qualsiasi racchetta evidentemente, visto che poco dopo, su invito dei “padri fondatori” del badminton a Fano Enzo Capogna e Franco Lombardi, ha preso per la prima volta in mano un volano ed è diventato in pochissimi anni un’atleta di punta della nazionale.

Matteo Bellucci, fanese classe 1995 (è nato a Bologna ma a Fano è cresciuto ed ha vissuto fino a poco fa), continua la propria escalation nell’èlite del Badminton tricolore tanto da chiudere la classifica di giugno del ranking italiano al primo posto, così come successo nell’ultimo aggiornamento.

Bellucci ha appreso la notizia dal Lussemburgo dove in questo momento con il suo club, il Bc Milano, sta disputando la Europe Club, ovvero il campionato europeo a squadre che potrebbe arricchire ancora di più la sua già corposa bacheca dove dallo sorso maggio c’è appesa anche la medaglia di bronzo dei campionati italiani assoluti dove il fanese è stato stoppato da Rosario Maddaloni delle Fiamme Oro in semifinale.

Matteo nel ranking federale precede proprio Maddaloni e Fabio Caponio (Aeronautica Militare) rispettivamente terzo e secondo