Delvecchio e Cecchini (Udc): “Mangialardi conferma la chiusura del Santa Croce. Dall’emergenza la sinistra non ha imparato niente”

15 Agosto 2020 // di // Comments

Fano (PU) – “Mangialardi e Biancani annunciano la chiusura dell’Ospedale di Fano”. Ad affermarlo sono Davide Delvecchio e Francesca Cecchini, candidati Udc alle prossime elezioni regionali.

“Dopo tante smentite – scrivono -, arriva l’annuncio ufficiale della chiusura dell’Ospedale di Fano, da parte del candidato della sinistra alla presidenza della regione Mangialardi.

Con buona pace del PD fanese e dalla sinistra alleata, il candidato alla presidenza Mangialardi con il cons. reg.le Pd Biancani ha dichiarato che si farà l’Ospedale tra Pesaro e Fano, è nel nuovo piano sanitario appena approvato”.

“In continuità con la politica di tagli alla sanità pubblica in favore di quella privata, attuata dal Presidente Ceriscioli, spodestato dallo stesso PD perché ritenuto perdente. Inutili i motivi, anzi i pretesti di miglioramento e sviluppo della medicina del territorio, che è in carenza di organico e di attrezzature, per giustificare la chiusura di Fano. Ci chiediamo, ma dall’Emergenza Covid-19, la sinistra, non ha imparato niente? I nostri concittadini hanno capito anche attraverso la sofferenza e il disagio generale che la carenza di strutture sanitarie è il vero problema da risolvere. Noi diciamo NO alla chiusura dell’Ospedale di Fano, chiediamo che si ripristini CHIRURGIA H24 che manca nel nostro Ospedale, su questo argomento abbiamo presentato un Esposto alla Procura della Repubblica per il pericolo reale in caso di urgenza che corrono i nostri concittadini. Come siamo convinti sarà necessario riaprire Ospedali Territoriali soprattutto nelle zone Montane, particolarmente a rischio in termini di Servizi sanitari immediati ed efficienti”.

“Ci auguriamo – concludono – che la risposta su come gestire la sanità Regionale venga data il 20 e 21 settembre alle elezioni Regionali, con la vittoria del Centro Destra”.