EGO International Group, le Marche e il ruolo dell’export pesarese

10 Dicembre 2018 // di // Comments

Gli ultimi dati di Confindustria Marche Nord sullo stato dell’economia regionale dipingono un quadro piuttosto positivo. Una buona parte del merito della crescita economica delle Marche va sicuramente alle esportazioni, in aumento nelle province settentrionali, grazie alla capacità delle imprese locali di competere con successo sui mercati internazionali. Opinioni interessanti, sulle prospettive del territorio e sulle opportunità che il commercio con l’estero riserva alle PMI e alle aziende del Pesarese, arrivano dalla nota EGO International Group Srl di Rimini (www.egointernationalgroup.it), compagnia attiva nel settore export che ha spesso espresso commenti e pareri sulle performance economiche del territorio.  La provincia di Pesaro Urbino, in particolare, si è distinta per l’attività di vendita all’estero dei suoi imprenditori. Il territorio presenta infatti diversi distretti industriali importanti per l’economia nazionale, da tempo al centro di recensioni e commenti positivi da parte di osservatori e analisti. EGOInternationalGroup conosce bene il Pesarese: tempo fa, infatti, la Srl di Rimini aveva presenziato con i suoi clienti al convegno ‘Le Opportunità per le Aziende Italiane in EAU’ di Pesaro, finalizzato proprio a incentivare le imprese ad affrontare al meglio l’internazionalizzazione, attraverso una serie di conferenze e incontri B2B. La scelta della cittadina marchigiana, come location per un incontro di scala nazionale, è stata certamente significativa.

Ma quali sono i fattori che fanno del Pesarese un territorio di grande valore per quanto riguarda l’export Made in Italy? La caratteristica più interessante è sicuramente quella della composizione del tessuto produttivo locale, varia e ben diversificata. Un punto di forza che si esprime nei numeri della vendita all’estero. Se si da uno sguardo ai settori che riscuotono più successo in ambito internazionale, saltano sicuramente all’occhio le ottime performance della meccanica (+6.6%, dati Confindustria) e del mobile (+11.6%). Le recensioni e i commenti di EGO International Group riportano anche l’importanza dell’agroalimentare e della moda. Un’offerta a tutto tondo, che coinvolge sia i settori tradizionali che quelli a maggiore contenuto tecnologico.

Diversi anche i Paesi di destinazione delle merci Made in Pesaro. EGOInternational Group sottolinea innanzitutto la centralità della Francia, un’opinione avvalorata dai dati di Confindustria Marche Nord, che ne evidenzia l’importanza specialmente per le imprese esportatrici del settore mobile e agroalimentare. Il fatturato totale maturato grazie al mercato del Paese transalpino, nel primo semestre dell’anno, ammonta a circa 36 milioni di euro. Supera invece i 100 milioni di euro il valore dell’export meccanico verso la Germania, altro grande partner commerciale delle imprese del territorio. Secondo le recensioni espresse dagli esperti di EGO International Group Srl Rimini, non si può inoltre ignorare il contributo della Russia e della Cina, Paesi che secondo le opinioni degli osservatori lo scorso anno hanno visto crescere notevolmente l’import nei confronti delle imprese marchigiane. I prodotti del Pesarese conquistano anche l’America settentrionale, con il mercato statunitense che continua a mantenere un ruolo fondamentale per le aziende meccaniche e agricole locali. Sia per quanto riguarda la natura dei prodotti esportati, che i Paesi di destinazione, l’economia di Pesaro Urbino appare in buona forma. È realistico aspettarsi che la vendita all’estero continuerà anche in futuro a rappresentare una strategia importante per le PMI e le aziende del territorio. Una prospettiva positiva che certamente contribuirà alla creazione di ricchezza sul territorio, e al miglioramento complessivo dell’economia regionale, oggi sempre più competitiva anche nel contesto internazionale.