Emergenza mascherine: il Governo premia le aziende che riconvertono gli impianti

25 Marzo 2020 // di // Comments

PESARO – L’emergenza sanitaria prima di tutto e poi anche le esigenze delle aziende e degli operatori che continuano a garantire i servizi essenziali.

La CNA di Pesaro e Urbino rivolge un invito anche alle imprese della provincia e informa che il Governo premia le imprese che riconvertono gli impianti per produrre mascherine, respiratori e dispositivi medici.

Sul sito di Invitalia da domani, 26 marzo, alle 12, si aprono le domande per ottenere le agevolazioni previste dal decreto Curaitalia (GU n.78 del 24 marzo). Tanto più veloci saranno le riconversioni, tanto più alti saranno i contributi.

Tra le misure per contenere l’emergenza epidemiologica Covid-19 è prevista, infatti, la concessione di un finanziamento agevolato a tasso zero. Il finanziamento copre i due terzi dell’investimento (75%), cui può essere accompagnato un contributo a fondo perduto variabile: 100% se l’avvio avverrà entro 15 giorni, 50% entro 30 giorni e 25% entro 60 giorni.

Chi può accedere ai finanziamenti?

Possono accedere agli incentivi le imprese di tutte le dimensioni, costituite in forma societaria, localizzate sull’intero territorio nazionale, che dovranno realizzare un programma di investimenti, di valore compreso tra 200mila e 2 milioni di euro, che sarà agevolato fino al 75% con un prestito senza interessi (tasso zero).

Previsto un sistema di premialità legato alla velocità di intervento, che trasforma il mutuo in fondo perduto al 100% se si conclude l’investimento in 15 giorni; al 50% se si conclude in 30 giorni; al 25% se si conclude in 60 giorni.

All’ammissione del progetto è previsto inoltre un anticipo immediato del 60% delle agevolazioni, concesse senza garanzie.

Sono agevolabili anche le spese sostenute prima della presentazione della domanda, ma sempre dopo la pubblicazione del DL Cura Italia (17 marzo 2020).

Info su: www.invitalia.it/cosa-facciamo/emergenza-coronavirus.