Fano e Gandia (Spagna) sono ufficialmente “gemelle”

20 Marzo 2019 // di // Comments

Fano (PU) – Dopo la tedesca Rastatt, la francese Saint Ouen L’Aumone, l’inglese St. Albans e la polacca Wieliczka, da ieri anche la spagnola Gandia figura nel novero delle città gemellate col Fano. Al patto di amicizia, siglato il 28 gennaio del 2018 nella residenza municipale fanese, ha fatto seguito in Spagna la firma del gemellaggio.

E’ stata apposta dai rispettivi sindaci Massimo Seri e Diana Morant Ripoll in una solenne cerimonia svoltasi nello splendido Palazzo Ducale dei Borgia, la storica famiglia spagnola che al principio del sedicesimo secolo incrociò per la prima volta i destini di Gandia e Fano. L’atto consumatosi in terra valenciana è il suggello di un percorso avviato nel lontano 1989 dal fanese di nascita e gandiense d’adozione Mauro Tallevi, che nel 2017 assieme all’attuale presidente di Amici Senza Frontiere Massimiliano Barbadoro ha riannodato i fili di quel legame che allora si risolse in alcuni scambi culturali e sportivi.

Il gemellaggio ora sottoscritto è anche il coronamento di una serie di interessanti rapporti instaurati in questi ultimi due anni tra realtà affini presenti sulle due sponde, vale a dire Festival Internazionale del Brodetto e Carnevale di Fano da una parte e Concurso Internacional de Fideuà e Las Fallas de Gandia dall’altra. Non per niente a quest’ultima spedizione, arricchita dalla presenza di un gruppo di una ventina di persone organizzato da Amici Senza Frontiere, hanno partecipato pure la presidente dell’Ente Carnevalesca Maria Flora Giammarioli ed il presidente della Confesercenti di Fano Adolfo Ciuccoli. Fondamentale in questa iniziativa anche il ruolo dell’assessore alle Politiche Comunitarie del Comune di Fano Caterina Del Bianco, che in questi mesi si è proficuamente interfacciata con l’assessore alle Relazioni Internazionale del Comune di Gandia Liduvina Gil.

Quest’ultima, col supporto del resto dello staff della prima cittadina ed in primis della responsabile dell’ufficio Turismo Olatz Megia, ha riservato un’accoglienza speciale agli ospiti fanesi nel culmine della sentitissima celebrazione delle Fallas. E sono già in cantiere diverse altre collaborazioni, in vari settori, di cui potranno giovare entrambe le città.