Fano International Film Festival: oltre 1.500 film in concorso per “l’edizione più bella di sempre”

10 Ottobre 2019 // di // Comments

Fano (PU) – E’ uno dei circa mille Festival del cinema che si tengono ogni anno in Italia (40 solo nelle Marche) ma non ha nessuna intenzione di confondersi tra la massa e così sarà anche quest’anno per quella che, stando alle parole del direttore artistico Fiorangelo Pucci, potrebbe essere “l’edizione più bella di sempre”, nonostante, concetto anche questo rimarcato a più riprese, i budget siano estremamente ridotti.

Gli oltre 1.500 film visionati durante tutta l’estate, le 200 scuole partecipanti e le 100 nazioni dalle quali provengono le pellicole in concorso rendono l’idea di quello che sarà il Fano International Film Festival in programma ai cinema Malatesta e Politeama dal 15 al 19 ottobre. 8 i premi che saranno consegnati sabato durante la serata di gala conclusiva ma circa 30 sono i cortometraggi che per 5 serate andranno in onda sul grande schermo dei due cinema fanesi (dal martedì al venerdì al Malatesta, sabato al Politeama), in attesa che il terzo, il Masetti, diventi tecnologicamente pronto per ospitare eventi di questa portata.

Cinema ma non solo. Il Fiff, infatti, sarà aperto dall’esposizione pittorica “Volti di Cinema” del fanese Gualberto Dones, appuntamento che martedì 15 alle 20.45 inaugurerà ufficialmente la kermesse che prevede poi a seguire anche la visione del lungometraggio Fiore Gemello di Laura Lucchetti. Da mercoledì 16 poi, full immersion di film dal minutaggio ridotto ma dagli elevati contenuti che quest’anno spaziano dall’ambiente al ruolo della donna nella società, senza tralasciare la questione migranti e patologie come l’alzheimer. Mercoledì 16 in calendario c’è “Vetrina Internazionale” con la visione di 7 film di registi stranieri, giovedì 17 invece “Nuovo Cinema Italiano” con 7 film di altrettanti registi emergenti del belpaese. Cinema d’animazione invece venerdì 18 fino ad arrivare al gran finale di sabato dove saranno proiettati i film vincitori: Then & Now di Giulia Tata e Antonino Torrisi (Miglior film di autore italiano); Bug di Cédric Prévost (miglior film di autore straniero); Matches di Géza Tòth (miglior film d’animazione); L’Affitto di Antonio Miorin (miglior attrice: Luisa Ranieri); Pepitas di Alessandro Sampaoli (miglior attore Lino Guanciale): Domani all’Alba di Giulia Di Battista (miglior film di autore marchigiano). Riconoscimenti anche per Horse riders di Anna Gawlita (miglior documentario) e per Fiore Gemello di Laura Lucchetti (miglior lungometraggio).

“E’ un evento dal respiro sempre più internazionale” ha commentato l’assessore alla Cultura Caterina Del Bianco e a conferma di questo il fatto che tutto il materiale promozionale è stampato in italiano e inglese e che in film stranieri proiettati saranno in lingua originale con sottotitoli. Il programma completo è su www.fanofilmfestival.it