Fano Jazz by The Sea entra nel vivo. Nella cornice della Rocca Malatestiana la coppia di fisarmonicisti Salis e Zanchini

27 Luglio 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Oggi, la XXVIII edizione di Fano Jazz By The Sea ospita alla Rocca Malatestiana (ore 21.15; biglietti 15 Euro, ridotti 13 Euro) due tra i musicisti italiani più fantasiosi in circolazione: Antonello Salis e Simone Zanchini. Il concerto della coppia di fisarmonicisti (ma Salis è anche pianista di notevole spessore) sarà preceduto, alle 19.30 alla Chiesa di San Francesco (ingresso libero su prenotazione), dalla presentazione da parte del vibrafonista Marco Pacassoni del progetto “Sticks & Mallets” ideato insieme al pianista e tastierista Enzo Bocciero e allargato per l’occasione a Daniele Di Gregorio (marimba e vibrafono).  Per chiudere la serata, appuntamento alle 22.30 al Pincio con il live set di John Bringwolves, produttore e polistrumentista torinese ospite della sezione Cosmic Journey.

Antonello Salis e Simone Zanchini non costituiscono un semplice duo musicale ma incarnano al meglio un’idea di fare musica in grande libertà, senza tenere in minimo conto confini, steccati, preconcetti. La possibilità di scambiarsi continuamente i ruoli e di valorizzare appieno le possibilità timbrico-dinamiche dei rispettivi strumenti crea un flusso di energia continuo, ispirato e creativo. D’altra parte, non da ora entrambi i musicisti sono altrettanti simboli di fantasia improvvisativa, di genialità di approccio a un mondo sonoro composito, aperto a influssi diversi, non definibile o restringibile per sua natura a un unico ambito musicale.

Classe 1950, nativo di Villamar, nel Sud della Sardegna, Antonello Salis è infatti sin dagli anni Settanta protagonista di un itinerario artistico che lo ha via via visto mettersi costantemente in gioco, anche al fianco di illustri partner come i tipi dell’Art Ensemble of Chicago o il percussionista brasiliano Nana Vasconcelos, con il quale ha inciso un disco memorabile come Lester. In quanto a estro, Simone Zanchini non gli è da meno: diplomato al Conservatorio di Pesaro, il musicista marchigiano ama anch’egli mescolare le carte, sperimentare e osare. In questo, Antonello Salis è fonte di ispirazione e compagno di avventura ideale.

Marco Pacassoni e Enzo Bocciero costituiscono un collaudato tandem artistico che si fonda su quell’interazione che nel jazz ha per nome interplay.  Questo rapporto musicale si è rafforzato nel tempo grazie al lavoro con il quartetto del vibrafonista fanese e tre album, l’ultimo dei quali, Frank & Ruth, è un omaggio alla musica di Frank Zappa e Ruth Underwood.  Ospite di riguardo del concerto a San Francesco è Daniele Di Gregorio, artista, docente, compositore ed arrangiatore di fama, nella cui infinita lista di collaborazioni spiccano nomi del calibro di Giorgio Gaslini, Gary Burton, Andrea Bocelli, Mina e sopra tutte la collaborazione trentennale con Paolo Conte di cui il musicista urbinate è tutt’ora percussionista ed arrangiatore.

Informazioni:

Fano Jazz Network

Cell./Whatsapp 3886464241 – Tel. 0721 1706616

Email: info@fanojazznetwork.org

www.fanojazzbythesea.com

Ufficio Stampa

Roberto Valentino

Tel. 335 5201930