Fiab: “Solo con i presupposti non si ottiene la sicurezza sulle strade”

11 Settembre 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Il 16 Settembre inizierà la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, un evento al quale aderiscono amministrazioni e cittadini di tutta Europa per rilanciare il tema. L’associazione FIAB Fano ForBici si batte da oltre 10 anni perché questo si concretizzi quotidianamente anche a Fano.

“Fino ad oggi – affermano – solo promesse e buoni propositi, ma non è con la retorica che si mettono in sicurezza le persone, ci vogliono marciapiedi, ciclabili, dissuasori di velocità, telecamere e ora si possono mettere gli autovelox anche in città. Inutile voler dare l’immagine di città moderna e sostenibile mettendo il limite dei 30 km/h sapendo benissimo che nessuno li rispetterà e li farà rispettare, è solo ipocrisia”.“Quante sanzioni – concludono – sono state fatte a chi non dà la precedenza ai pedoni sulle strisce, a chi guida con il cellulare, a chi entra in ZTL senza permesso, a chi svolta tagliando la strada ai ciclisti e non gli dà la precedenza nelle rotatorie, etc.? Per sensibilizzare la cittadinanza sul grave problema della sicurezza stradale, chiediamo che vengano ufficialmente pubblicati i dati di tutti gli incidenti occorsi a pedoni e ciclisti degli ultimi anni nel territorio del Comune di Fano”.