Frankie Nrg, Lo Stato Sociale, area Pincio per i giovani. Al via una grande edizione di Passaggi Festival

13 Giugno 2019 // di // Comments

Fano (PU) – Da grandi musicisti come “Frankie hi-nrg mc” e “Lo Stato Sociale”, passando per ideatori di programmi come Riccardo Iacona e grandi psicoanalisti come Massimo Recalcati,  fumettisti italiani come “La Badessa”, Vittorio Giardino, Paolo Bacilieri e internazionali come Jose Munoz. Straordinari poeti del calibro di Milo De Angelis, giornalisti nazionali, scrittori, lasciando sempre spazio per giovani locali che, con voglia di fare, si mettono in gioco e propongono progetti innovativi e interessanti. Passaggi Festival 2019 mette in campo un programma eventi spettacolare sotto tutti i punti di vista, una rassegna in grado di coinvolgere i più piccoli con tanti laboratori, i giovani alla quale è stata dedicata l’intera area del Pincio dove si svolgeranno eventi con alcuni dei nomi sopracitati e la piazza centrale che, come sempre, proporrà momenti adatti a tutti e grandi autori. “Dopo anni di crescita siamo arrivati a quello che consideriamo il livello standard – ha commentato il patron dell’evento Giovanni Belfiori -. Speriamo di riuscire a mantenere questa qualità anche per i prossimi anni. Ancora una volta il mio ringraziamento va all’amministrazione comunale e a quella regionale che finanziano il 40% dell’evento, agli sponsor privati (il 60%) e soprattutto ai tanti volontari senza i quali Passaggi Festival non esisterebbe”. Tra le grandi novità di quest’anno spicca senza dubbio “Fuori Passaggi, dentro i giovani”, rassegna che invaderà l’area del Pincio, condotta da Matteo Bianchi che presenterà il suo libro e da Daniela Collu, reduce dalla fortunata esperienza alla conduzione di Extra Factor e nota speaker radiofonica. Il Pincio, forte anche della sua veste rinnovata, si trasformerà in uno dei salotti culturali giovanili più belli e interessanti d’Italia, dove si incontreranno autori di libri provenienti da mondi come l’arte, il web e la musica. Tra gli ospiti, oltre ai sopracitati Frankie hi-nrg mc e Lo Stato Sociale (che ha debuttato nel mondo della Graphic novel insieme al fumettista Luca Genovese), spiccano i nomi della giovanissima scrittrice Sofia Viscardi, i video producer Casa Surace, la critica musicale Giada Cavaliere, il cantautore Dente, il dj Lele Sacchi, il conduttore radiofonico Matteo Bordone di Rai Radio 2 e lo youtuber Gordon. Sempre al Pincio, spazio anche per gli amanti dei fumetti con alcuni dei nomi più in voga a livello nazionale e internazionale con la rassegna “Passaggi fra le Nuvole, interamente dedicata alla graphic novel. Alessio Trabacchini di Fumettologica.it, incontrerà e dialogherà con personalità del calibro di Mauro Biani fumettista e illustratore, dal 2012 vignettista de Il Manifesto. Il maestro Vittorio Giardino, Paolo Bacilieri premiato al Comicon 2019 e il maestro del fumetto argentino Josè Munoz. Si svolgeranno incontri anche con il magnifico rettore dell’università di Camerino Claudio Pettinari, Lorenzzo Ghetti, Cristiana Portolano, Josephine Yole Signorelli (Fumettibrutti, grande fenomeno esploso in rete negli ultimi tempi) e Mattia Labadessa, conosciuto anche tra i più lontani da questo genere. Non mancheranno ovviamente i Premi del Festival che quest’anno andranno all’ideatore e conduttore di Presa Diretta, Riccardo Iacona e allo psicanalista Massimo Recalcati. Grande attenzione per le rassegne in piazza tra cui “Grandi Autori” che vedrà nomi come Rita Dalla Chiesa, Lella Costa, Giancarlo Bosetti, Paolo Crepet, Nando Dalla Chiesa, Paolo Gentiloni, Massimo Giletti, Giulio Tremonti e tanti altri. Tantissimi anche i workshop che andranno dal social media marketing all’arte della cartapesta, le mostre, i giochi e gli appuntamenti cinematografici con grandi artisti del calibro di Lino Guanciale e Milena Vukotic. “Cinque anni fa abbiamo abbracciato questo evento quando ancora era conosciuto da poche persone – ha commentato il sindaco Massimo Seri -. Oggi è un’iniziativa riconosciuta a livello nazionale”. “La Regione ha sempre creduto in Passaggi Festival – ha aggiunto Renato Claudio Minardi -, un evento di fondamentale importanza che avvicina la gente al mondo della lettura e contribuisce ad affinarne lo spirito critico”. “Il nostro paese ha necessità di iniziative come questa – ha sottolineato l’assessore alla Cultura uscente Stefano Marchegiani -. Viviamo in un momento in cui soprattutto le nuove generazioni devono riavvicinarsi a questo mondo più che mai”. “Passaggi è cresciuto così tanto – ha concluso Cesare Carnaroli – grazie anche ad un’amministrazione lungimirante che non ha mai fatto pressione in alcun modo nella scelta degli ospiti e nelle linee artistiche del festival”. Sviscerare tutti i punti dell’evento, vista la sua ricchezza, sarebbe impossibile. Il programma completo è consultabile sul sito www.passaggifestival.it