Grande successo per Fanorienta, oltre 500 studenti presenti

12 Novembre 2018 // di // Comments

Fano (PU) – Sono state oltre mille le affluenze per Fanorienta, l’evento svoltosi sabato pomeriggio 10 Novembre alla Mediateca Montanari. Protagonisti i 500 studenti e le famiglie delle classi terze delle scuole medie fanesi, Gandiglio, Padalino e Nuti. Grazie a questa iniziativa i ragazzi hanno potuto conoscere in modo organico l’offerta formativa dei diversi poli scolastici superiori della nostra città: Polo scientifico Torelli, Polo classico artistico Nolfi Apolloni, Istituto tecnico industriale “Don Orione” e Istituto professionale “Don Orione”, Polo 3 tecnico professionale (Archimede, Battisti, Olivetti, Seneca, Volta)

Famiglie e studenti hanno avuto diverse modalità per entrare in contatto con il mondo delle scuole superiori: presso la sala Ipogea della MeMo, dopo i saluti istituzionali dell’Assessore Caterina del Bianco e dell’Assessore Regionale con delega all’Orientamento, Loretta Bravi, si è tenuta una seguitissima conferenza dello psicologo, orientatore e formatore Gianluca Antoni, che tra ha fornito indicazioni ai genitori su come aiutare a riconoscere inclinazioni e talenti individuali dei loro figli, in modo tale da poterli consigliare al meglio nella scelta della scuola superiore.

Inoltre ciascun Polo scolastico ha potuto descrivere nel dettaglio i vari indirizzi disponibili utilizzando presentazioni multimediali, ma nello stesso tempo ampio spazio è stato riservato all’incontro e al dialogo diretto tra genitori e insegnanti, in quanto nelle sale della MeMo sono stati allestiti degli stand informativi per accogliere le domande e le curiosità delle famiglie e dei ragazzi.

Si è trattato di un evento nuovo che ha visto la collaborazione di due assessorati, Politiche Giovanili -Assessore Caterina Del Bianco e Servizi Educativi -Assessore Samuele Mascarin, e che ha trovato nelle MeMO la sua collocazione ideale.

I ragazzi avranno tempo fino al 31 Gennaio per scegliere come proseguire il loro percorso scolastico, individuando la scuola superiore in base ai rispettivi talenti che sapranno riconoscere. L’evento è stato organizzato dal tavolo per l’orientamento comunale, coordinato da Andrea Cagnazzo, in collaborazione con la coop Crescere/progetto Dedalo.