Il Rang Rover di Giorgio Ricci danneggiato dall'acido vicino a via Petri a Fano

I “nuovi” vandali: auto danneggiate con l’acido

10 Aprile 2015 // di // Comments

Fano (PU) – Tre auto danneggiate dall’acido, in tre diverse zone della città, in tre notti diverse. E’ quanto sta accadendo da giorni ai danni di alcuni fanesi che, la mattina, si sono ritrovati con le macchine devastate dagli effetti di un liquido corrosivo.

“L’altra mattina – racconta Giorgio Ricci, ristoratore, residente a Sant’Orso – mia moglie ha preso l’auto parcheggiata poco lontano da casa, in una traversa di via Petri, e non si è accorta di nulla. Ha parcheggiato davanti al ristorante. Dopo qualche ora, ci siamo accorti di una macchia chiara che copriva il cofano. Sono andato a vedere cosa fosse e ho pensato di pulirla con acqua e sapone, indossando dei guanti. La sostanza presente sull’auto aveva fatto reazione con il caldo e aveva sollevato la vernice dalla macchina, per non parlare del vetro che copre il fanale. L’acido se l’è mangiato completamente. Il carrozziere ha parlato di danni per 3-4mila euro ma, al di là della spesa, quello che mi preoccupa sono le possibili conseguenze che un gesto del genere può causare. E se fosse passato un bambino? Se qualcuno si fosse appoggiato? Cosa sarebbe successo?”.

Ricci aggiunge: “All’inizio ho creduto che qualcuno mi avesse voluto intimorire poi ho pensato che i responsabili potessero essere i ragazzini che passano le serate nei giardini a fianco casa”. Ipotesi che sembra trovare conferma dai video che l’altra vittima dell’acido, Tomas Carsetti, 30enne di San Lazzaro, ha visionato dopo che la sua auto, una 500L color crema parcheggiata poco distante da un supermercato, 4 notti fa, è stata rovinata dall’acido. L’uomo, la mattina si è ritrovato una portiera danneggiata a causa di un liquido e ha guardato le immagini delle videocamere di sorveglianza presenti in zona nelle quali appaiono diversi ragazzini girovagare nella notte.

Ha invece passato la notte insonne Daniela Renzi, insegnante 33enne, madre di due bimbi, residente in via della Mandria che ieri mattina ha visto il suo Maggiolone Volkswagen grigio, parcheggiato la sera prima alle 21.30, corroso dall’acido: “Sono appena stata a denunciare l’accaduto alla polizia. Non mi sento tranquilla e ho paura per i miei bambini. Spero non sia stato un atto personale e sono stanca di quanto accade, ormai troppo spesso in questa zona”.

Il riferimento è agli atti vandalici compiuti sui mezzi parcheggiati nella via. Circa 4 mesi fa diverse auto erano state rigate con delle chiavi, prima ancora bucate nella carrozzeria e oltre un anno fa qualcuno aveva rotto specchietti laterali e vetri. “Presenterò un esposto insieme ai miei vicini – dice Renzi – per chiedere che vengano istallate delle telecamere di sorveglianza all’inizio della strada. Chiedo anche maggiori controlli, questa zona è diventata invivibile”.

Il Maggiolone Volkswagen grigio di Daniela Renzi danneggiato con l'acido a Fano in via della Mandria

Il Maggiolone Volkswagen grigio di Daniela Renzi danneggiato con l’acido a Fano in via della Mandria