sic

Il Comune di Fano diventa tecnologico

11 Maggio 2016 // di // Comments

Fano (PU) – Il Comune di Fano ha rifatto il parco macchine. Non quelle a quattro ruote ma quelle tecnologiche. Parliamo di 230 Pc e display nuovi, oltre al recupero di altri 120 Pc già in uso all’Amministrazione che sono stati “ringiovaniti” (ssd e Ram) per migliorarne le prestazioni. In totale questa operazione è costata al Comune 230.000 euro ma farà risparmiare tempo è denaro come ha spiegato l’assessore alle Risorse Tecnologiche Samuele Mascarin: “Utilizzare macchine vecchie comporta perdite di tempo e disservizi perché si rallenta un intero processo lavorativo. Questo intervento era molto atteso perché i computer in dotazione all’Amministrazione non erano più adeguati allo svolgimento del lavoro quotidiano. Abbiamo iniziato un processo di trasferimento on line di molti servizi ed anche in questa ottica diventa fondamentale poter lavorare nelle giuste condizioni. C’erano macchine che impiegavano decine di minuti prima di diventare operative anche perché erano anni che non si effettuava più un intervento così importante”.

A dire il vero il rinnovamento dei Pc è iniziato già dallo scorso anno con l’acquisto di alcune workstation (42.000 euro di spesa) per l’ufficio Lavori Pubblici, di server (144.000 euro) e stampanti (10.000 euro). “Mi preme sottolineare – riprende l’assessore Mascarin – che per noi è fondamentale il ruolo del Sic, Sistema informativo comunale, che gestisce l’insieme dei mezzi tecnici e dello sviluppo del sistema informativo. Anche la sostituzione di tutte le piattaforme, che durerà fino a settembre, non è un’operazione semplice da gestire ma il Sic anche in questo caso garantirà il buon esito dell’intervento. Abbiamo iniziato l’opera di ringiovanimento dall’anno scorso per permettere ai Lavori Pubblici, chiamati ad un grande impegno di lavoro per garantire importanti progettualità, di poterlo fare con strumenti adeguati”.