Illuminazione scenografica, pavimentazione rinnovata e tanto altro per il “Nuovo Pincio”

15 Ottobre 2018 // di // Comments

Fano (PU) – Illuminazione scenografica del bastione, nuovo look per le aree verdi, installazione di parapetti per la sicurezza e pavimentazione rinnovata. Proseguono i lavori di ristrutturazione dell’area del Pincio che, nei prossimi giorni entreranno nel pieno dell’operatività per dare nuova vita ad una delle zone più suggestive della città. A partire dall’illuminazione, che verrà completamente rinnovata con lo scopo di valorizzare al massimo il bastione. Bastione che verrà dotato anche di parapetti in ferro, necessari per garantire la sicurezza delle persone che lo visiteranno, senza però disturbare troppo il lato estetico, poiché le balaustre verranno coperte dalle siepi già esistenti (che verranno comunque abbassate).

Lavori al verde che interesseranno anche tutti i giardini, i quali verranno “agghindati”, e portati a livello estetico che una zona del genere merita. Tra le operazioni più significative, la ristrutturazione della pavimentazione: verranno mantenuti ovviamente i sampietrini, sostituendo quelli più rovinati e aggiungendone altri fino a ricoprire tutta l’area pedonale del Pincio. Nella zona nord, dove transitano gli autobus, verrà invece mantenuto l’asfalto a causa delle troppe vibrazioni, che non vanno d’accordo con il selciato romano. Con i lavori in questione verrà ovviamente modificata temporaneamente la viabilità dell’area sia per gli automobilisti che per i ciclisti e pedoni. Una zona particolarmente frequentata da quest’ultimi (si registra un passaggio giornaliero di oltre 600 bici), i quali potranno comunque passare di fronte Cesare Ottaviano, costeggiando il marciapiede opposto che rimarrà libero a fianco al cantiere.

Per raggiungere via Roma, verrà chiuso però l’attraversamento pedonale che passa davanti alla ex garitta del vigile, ma si potrà comunque attraversare poco distante seguendo le indicazioni che verranno installate nell’area. Infine grazie ad un accordo fatto tra Comune, Enel e Telecom, verranno spostati tutti i cavi aerei e fatti passare sottoterra, per donare ancor più eleganze alla zona. Le operazioni verranno seguite dall’ufficio ai Lavori Pubblici, e condotte dall’architetto del Comune, nonché direttore ai lavori Pamela Lisotta e dall’architetto Elena De Vita, Responsabile unico del procedimento. “L’opera, spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Cristian Fanesi, dovrebbe terminare entro il 22 dicembre. Ovviamente quando si fanno lavori di questa entità, in un’area ricca di reperti storici come quella del Pincio, potrebbero sorgere dei ritardi imprevisti, ma garantiamo comunque il termine prima dell’inizio del Carnevale”.