In Gir per Fan, il tour del gusto invade la città

12 agosto 2017 // di // Comments

Fano (PU) – Dal tartufo di Acqualagna nei pressi della Chiesa di Sant’Antonio al Crostolo di Urbania nei Giardini Leopardi, passando per la polenta di San Costanzo in Via Garibaldi e le lasagne in Piazza Marconi. E poi ancora salsiccia e patatine fritte al Pincio, i vini di prestigiose cantine del territorio, le pesche di Montelabbate al Duomo e per concludere caffè e moretta in piazza XX Settembre.

La sesta edizione di In Gir per Fan andata in scena ieri e organizzata dalla Proloco di Fano con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura e agli Eventi, ha rasentato la perfezione con biglietti sold out già dalle 15 e migliaia di persone lungo il centro storico per una passeggiata degustativa  che è stata un connubio perfetto tra gastronomia, cultura e intrattenimento.

Sì, perché oltre alle tantissime specialità del territorio che si potevamo gustare, rigorosamente con kit e bicchiere alla mano, la serata è stata occasione anche per visitare quei luoghi della città a volte nascosti ma che racchiudono al loro interno storia, arte e tradizione. Ecco che allora tra un crostino e un bicchiere di vino, si è potuto ammirare l’inconfondibile soffitto ligneo del XVII secolo della chiesa Santa Maria del Gonfalone, la chiesa San Pietro in Episcopio (San Pirusqin), e poi ancora San Pietro in Valle, la Cattedrale, Palazzo Corbelli con la sua mostra su Federico Seneca e ancora, Sant’Antonio Abate, Corte Malatestiana, Teatro della Fortuna e Palazzo Bracci Pagani. Tra i luoghi più visitati il Museo della Via Flaminia nei pressi del Pincio con i figuranti della Colonia Iulia Fanestris a far da ciceroni.

“Non ho più parole per ringraziare i tantissimi volontari che hanno allestito le postazioni e che si sono adoperati affinché tutto si svolgesse per il meglio”. Questo il commento a fine serata di un soddisfattissimo Etienn Lucarelli, presidente della Proloco che aggiunge. “Vedere Piazza XX Settembre riempirsi col passare delle ore e il ‘fiume’ di persone riversarsi lungo tutto il centro storico fino a dopo la mezzanotte ci da una grandissima soddisfazione ci ripaga degli sforzi fatti. Per evitare code troppo lunghe abbiamo lasciato il tour libero, non era obbligatorio seguire l’ordine numerico segnato nella cartina ma è ovvio che qualche inevitabile fila si è creata e per il futuro cercheremo di limare alcune piccole pecche nell’organizzazione, ma credo che nel complesso tutto si sia svolto regolarmente e che fanesi e turisti siano rimasti soddisfatti”.

Le file di cui parla Lucarelli non sono però risultate essere assolutamente snervanti per i partecipanti ad In Gir per Fan che hanno potuto attendere il loro turno ascoltando i 6 concerti organizzati in centro: il Quartetto Fantasma” (via Garibaldi), “DuÀ” (Palazzo Gabuccini), “Play4Fun” (Pincio), “I Tubi Lungimiranti” (Piazza Costanzi), Orchestra Fiati Fanum Fortunae (Duomo), “Vascombriccola” (cover band di Vasco Rossi) in piazza XX Settembre cui vanno aggiunti i ballerini di pizzica salentina dell’associazione Musica dell’Anima che hanno animato Corso Matteotti.

IMG-20170811-WA0029 IMG-20170812-WA0008 IMG-20170812-WA0010