In Via Garibaldi e Piazza Marconi, un Natale di Solidarietà grazie ai commercianti

12 Dicembre 2018 // di // Comments

Fano (PU) – Un Natale senza luci, per donare un po’ di luce a chi non ne ha. E’ questo lo slogan scelto dai commercianti di Via Garibaldi (lato mare) e Piazza Marconi che per queste festività hanno deciso di non investire nelle consuete luminarie concentrando i propri sforzi, compresi quelli economici, per regalare un Natale dignitoso alle persone in difficoltà. Fino al 15 dicembre, infatti, è possibile recarsi nei negozi della via contrassegnati da appositi adesivi e consegnare merce in buono stato, alimentari o offerte in denaro (che saranno tramutate in buoni spesa) che saranno destinati a persone che soffrono.

La lodevole iniziativa vivrà il suo culmine giovedì 20 dicembre dalle 16 alle 19.30 quando tutto il materiale donato dai fanesi sarà consegnato (previa segnalazione) da dei simpatici Babbi Natale lungo appunto Via Garibaldi e Piazza Marconi. Il pomeriggio sarà arricchito da dei gazebo informativi delle associazioni Avis, Pet Therapy di Marcello Bucchi e Associazione Genitori Sindorme di Williams. Altra caratteristica importante di questa iniziativa saranno i “Regali in Sospeso”, vale a dire che i doni non consegnati saranno comunque a disposizione di chi ne vorrà usufruire.

L’iniziativa del gruppo di commercianti avrà un’appendice nelle giornate del 21, 22 e 24 dicembre quando Babbo Natale sarà presente nella via per allietare i pomeriggi soprattutto dei bambini. Hanno collaborato al progetto: Officina del Gioiello, Caffè Diana, Francesco Parrucchiere, Galleria Hossein, Foto Capri, Number One, Panificio Antichi Sapori, Dottor Tanfani, Casa News, Yougiara Travel, il Calzolaio, Caffè Elisir, Azienda agricola Facchini, tabaccheria fanese Da Antonio, Macelleria Gabriele, Dall’Oste, Studio A Tre, Caffè Garibaldi, Rosticceria Da Pep, Ristorante Mikaku, Pizzeria Bella Napoli, Parrucchieria Nuova Idea, Caffetteria Marconi, Underskin tatoo e Liberars. “Tanti concittadini hanno già aderito – raccontano i commercianti – e siamo già alle prese con i pacchetti. Ricordiamo che in caso di maltempo la consegna sarà rimandata al 21 dicembre”.