“Io, me e la scuola”. Ecco il primo concorso letterario “Dino Ambrosini”

5 Aprile 2018 // di // Comments

In occasione del XXXV torneo di mini volley in memoria del preside Dino Ambrosini, che si svolgerà in piazza XX Settembre nel mese di maggio, come ogni anno, lo Studiolo ha organizzato un concorso letterario destinato agli studenti e alle studentesse del quinto anno della scuola primaria e del primo anno della scuola secondaria di primo grado dal tema “Io me e la scuola”. La partecipazione al concorso è totalmente gratuita e individuale. Per saperne di più abbiamo fatto qualche domanda alle titolari de Lo Studiolo, Ada Birri Alunno e Valentina Eusebi.

 

“Io, me e la scuola.” Come mai questo tema?

“Abbiamo pensato di offrire un’occasione ai ragazzi di misurarsi raccontandosi per mezzo della scrittura. Abbiamo ritenuto opportuno lasciarli liberi di esprimersi nella modalità che più li avrebbe fatti sentire ‘a casa’, scrivendo. Ognuno vive la scuola in maniera completamente diversa. Per alcuni è una faccenda ingombrante, per altri è l’occasione per primeggiare e dimostrarsi al meglio, per altri ancora un’organizzazione di tempi e spazi disposti dagli adulti per essere subiti dai ragazzi. Quello che conta è la loro voce. Il loro sguardo sulle cose.  Sono arrivate pagine di diario bellissime, e alcuni scritti più similari a temi scolastici, ma in linea generale si sta rivelando una bella esperienza, sia per chi scrive, sia per noi che leggiamo”.

 

A chi è rivolto il concorso e in quale modalità si possono inviare gli scritti?

“Da sempre, il torneo di mini volley, ha abbracciato le classi v primarie e I secondarie di primo grado. Abbiamo ritenuto opportuno restare su questo target per agevolare anche la logistica delle premiazioni che si terranno nelle giornate del torneo.
Gli scritti devono pervenire via mail a lostudiolodinoambrosini@gmail.com e sarà data conferma di ricezione”.

 

Cosa si vince?

“Diciamo che si vince molto. Nel senso che esporsi, è di per sé una vittoria importante. Decidere di scrivere e di misurarsi con altri, essere disposti a mettere su carta o su schermo le proprie esperienze, le proprie emozioni e le proprie considerazioni, riteniamo essere già un più che discreto traguardo. La partecipazione è condivisione. E la condivisione è un grande passo. I primi classificati delle due categorie vinceranno una targa e la pubblicazione sul nostro sito, e sulla nostra pagina Facebook, del proprio scritto”.

 

Per chi volesse chiedere informazioni aggiuntive?

“Siamo a disposizione!  Basta consultare il bando o inviarci una mail a Lo Studiolo o, ancora, chiamarci al numero 3311135663”.