foto per spuntino salutare

L’importanza dello spuntino

12 luglio 2017 // di // Comments

Se siete delle persone che tenete in maniera particolare alla vostra linea, dovete sapere che ogni pasto nell’arco della giornata è importante, non è da meno lo spuntino sia mattutino che pomeridiano. Specialmente alla mattina più spuntini si fanno, tanto maggiore è la possibilità di perdere peso, a parità di calorie. Questo perché le calorie assunte durante la sera, sono più difficilmente eliminabili rispetto a quelle immesse nel nostro organismo la mattina.

A tal riguardo sono stati condotti anche studi scientifici come quello portato avanti dal Dipartimento di Epidemiologia di Tolosa che effettivamente dimostra che frazionando i pasti è più facile mantenere il peso sotto controllo. Sempre secondo la ricerca l’indice di massa corporea, infatti, tende a scendere con l’aumentare del numero dei pasti anche nei casi di una dieta in cui si prevede solamente il 5% di calorie in meno rispetto all’esigenze metaboliche di ogni singolo individuo.

Quindi, il succo del discorso, è che mediamente bisognerebbe consumare cinque pasti al giorno, chi ad esempio si limita a consumarne due e salta la colazione, avrà un indice medio di massa corporea di 28,1 chilogrammi per metro quadrato di superficie corporea (valore che è ampiamente sopra la soglia del sovrappeso). Quando invece si mangia parecchie volte nell’arco della giornata l’indice medio si riduce drasticamente fino ad arrivare a 24, 5 (valore normale).

Evitare di arrivare affamati sia a pranzo che a cena è importante non solo a livello di dieta ma anche a livello salutare. Gli spuntini sono fondamentali ad esempio perché aiutano a regolare i livelli di zucchero nel sangue. Diluire i pasti comporta inoltre anche la riduzione del rischio di avere bruciori/acidità di stomaco, crampi e altri disturbi legati alla digestione lenta, che è più frequente dopo un pasto pesante o abbondante consumato in particolar modo durante le cene.

LE AZIONI FONDAMENTALI CHE BISOGNA ESEGUIRE:

  • Assumere piccole quantità di cibo a basso contenuto di zuccheri e grassi
  • Mangiare quando si ha fame e non per noia
  • Bere molto (almeno 2,5 litri di acqua al giorno)
  • Aumentare il consumo di frutta (almeno 4 frutti al giorno)
  • Limitare i cibi a base di grano
  • Mangiare cibi crudi (soprattutto verdure)
  • Non mangiare sempre le stesse cose
  • Mangiare seduti e rilassati (si gusta meglio ciò che si mangia)

 

#L’angolodelbenessere #CoachMery #Staremegliosipuò #Mantenersiinforma