Lisippo in Italia, nasce un comitato ma il Comune non è coinvolto

11 Novembre 2019 // di // Comments

Fano (PU) – E’ nato a Pesaro un comitato che attraverso un sito internet (lisoppoinitalia.it), una raccolta firme internazionale e crowdfunding per la realizzazione e promozione di un documentario, si impegnerà per il ritorno del Lisippo in Italia.

L’unico fanese ad essere coinvolto è l’avvocato Tristano Tonnini tra i primi ad avviare l’azione giudiziaria contro il Getty Museum. Il comitato è stato presentato sabato e non c’erano rappresentanti dell’amministrazione che sono stati lasciati all’oscuro da tutto, con stupore del sindaco Seri e di Dino Zacchilli che già a gennaio propose un “Manifesto per l’Atleta di Fano”, azione poi sconsigliata dal governo a Roma, e che ora si dice “molto dispiaciuto” per non essere stato coinvolto in questa nuova iniziativa. E a parlare di Lisippo oggi è il Movimento 5 Stelle di Fano che a seguito di questa novità ha presentato alla giunta un’interpellanza chiedendo, tra le altre cose, se intende dare seguito al percorso iniziato con la costituzione del “Comitato per il Lisippo” lo scorso aprile e se è già stata individuata una possibile soluzione museale da allestire per accogliere l’opera nell’eventualità di un ritorno della stessa.

“Vista l’inerzia istituzionale – scrivono i consiglieri Marta Ruggeri, Tommaso Mazzanti e Francesco Panaroni – che il Comune sta dimostrando verso questa importantissima opportunità culturale e turistica, chiediamo se il Comune non si senta scavalcato dall’iniziativa tenutasi in Provincia e se intendano cogliere l’occasione lanciata dalla conferenza stampa svoltasi a Pesaro per consentire alla nostra città di riconquistarsi la scena sul Lisippo, accelerando sul da farsi affinché Fano dimostri di meritare la possibilità di ospitare ‘L’Atleta Vittorioso’ o se intendano per l’ennesima volta lasciare campo libero ad altre città e a chi dimostra con i fatti di adoperarsi fattivamente per la restituzione della statua, magari decidendone pure la sua collocazione finale”.