Ludopatia, formazione obbligatoria per chi dispone di slot machine

27 Settembre 2019 // di // Comments

PESARO – Mentre sindacati e amministrazioni si scontrano sui regolamenti d’adottare, ecco un corso riservato a chi decide di dotare i propri locali delle famose “macchinette” e o a chi già le ha da un po’. Cna Pesaro e Urbino e Form.Art Marche hanno organizzato un corso di formazione destinato ad esercenti e dipendenti di bar, ricevitorie, tabacchi che all’interno dispongono di slot machine.

Il corso nasce in seguito alle disposizioni della Regione Marche che ha approvato le “linee guida per la formazione obbligatoria degli esercenti e del personale impiegato nelle sale da biliardo o da gioco, nonché negli altri esercizi commerciali o pubblici o circoli privati ed associazioni o nelle aree aperte al pubblico, autorizzati alla pratica del gioco o all’installazione di apparecchi da gioco, ai sensi degli artt. 86 e 88 del regio decreto n° 773 del 18 giugno 1931”.

La norma dispone misure finalizzate alla prevenzione e al trattamento del gioco d’azzardo patologico (GAP) e della dipendenza da nuove tecnologie e social network, nonché delle patologie correlate, con particolare riferimento alle fasce più deboli e maggiormente vulnerabili della popolazione.

L’obbligo formativo riguarda tutti gli esercizi che detengono apparecchi da gioco che determinano vincite in denaro e quelli che sono autorizzati alla pratica del gioco, come ad esempio lotto, superenalotto, lotterie varie ed altre forme di gioco similari.

Pertanto sono soggetti all’obbligo formativo gli esercenti (titolari, legali rappresentanti, preposti) e il personale impiegato assunto a tempo indeterminato (compresi i coadiutori familiari). L’obbligo vale anche per le imprese stagionali che abbiano alle dipendenze personale con contratto determinato.

Non sono tenuti all’obbligo formativo invece, gli esercenti/titolari/personale addetto dei locali nei quali si svolgono semplici partite di gioco di carte, biliardino, flipper ecc., attività che non comportano vincite in denaro e non costituiscono un possibile pericolo di ludopatia per i soggetti che li praticano.

I soggetti destinatari dell’intervento dovranno frequentare un corso di 12 ore con frequenza obbligatoria al 100%, ed hanno l’obbligo di adempiere entro un anno dall’entrata in vigore della L.R. n. 3/2017, ovvero entro il 3 marzo 2018. I nuovi gestori, invece, dovranno assolvere al suddetto obbligo formativo entro 6 mesi dalla data di installazione delle apparecchiature da gioco.

La formazione può essere attivata esclusivamente da enti accreditati dalla Regione Marche e previa autorizzazione da parte della stessa. Per info: 348-7009516 / 0721426122