Mercolibrì e cultura ebraica: al Bastione Sangallo “Le storielle ebraiche” di Diana Sinigallia

23 Giugno 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Dopo la strepitosa apertura dedicata ai Camillas, la rassegna prosegue con una proposta di Aras Edizioni: “Storielle ebraiche e anche non” di Diana Sinigallia. L’appuntamento è per domani, mercoledì 24 giugno alle ore 18.30 al Bastione Sangallo di Fano. A chiacchierare con l’autrice sarà Eleonora Fiorani, amica della rassegna e nota artista del territorio.

C’è una tradizione di storielle ebraiche da Sholom Aleichem a Isaac Bashevis Singer, fino ai fratelli Coen e Moni Ovadia da cui i brevi racconti di Sinigaglia si ispirano e si distinguono perché́ questa è una raccolta dove alla cultura ebraica si mescolano gli stereotipi, le manie, le insicurezze, il lato noir della quotidianità̀, in una alternanza tra memoria e presente. Sono brevi spaccati di vita che corrono sulla linea del tempo, dalla guerra alla contemporaneità̀, tratteggiando personaggi come schizzi su tela: il professore, il prete, i condomini, i genitori, gli amanti, i bambini, tutti protagonisti di una commedia umana tra fragilità̀ e forza.

Gli appuntamenti del Mercolibrì, tutti a ingresso gratuito ma con una necessaria prenotazione al 3282916451 o sulla pagina Facebook della casa editrice per garantire il rispetto delle norme vigenti in materia sanitaria, proseguono con “Le stagioni dell’eternità” (Aras Edizioni, 2020) di Ge Miggioli il 1° luglio e, a seguire, André Schiffrin “Editoria senza editori” (Quodlibet, 2019).

Il programma della rassegna verrà svelato di mese in mese sul sito www.arasedizioni.com o tramite la pagina Facebook Aras Edizioni.

Ufficio stampa Aras Edizioni. Erica Bocchetti. 3282916451