Noi Giovani sul mancato approdo alla Lega di Carloni, Magrini e Ilari: “La gente è stanca di queste scene”

13 Dicembre 2018 // di // Comments

Fano (PU – La lista civica Noi Giovani torna a parlare del mancato approdo alla Lega di di Carloni, Magrini e Ilari. “Al di là del fatto che siano passati o meno alla Lega – scrivono in una nota Noi Giovani -, di cui erano talmente convinti che alla prima critica sono tornati subito indietro, si capiscono anche i valori che li abbiano spinti a fare un ragionamento simile. Vogliamo fugare ogni dubbio riguardo a questi nuovi trasformismi e quelli che ci potranno attendere in futuro: la gente non è invidiosa, come è stato detto. La gente non ha bisogno di capire l’intrigato meccanismo politico. La gente ha bisogno di esempi, di una politica sana e di valori. Per questo motivo le persone sono stufe ed è per questo che hanno reagito in questo modo ostile. Smettiamola di fare i grandi strateghi o di parlare di ‘invidia’ o altre assurdità.

La gente è semplicemente stufa di vedere questi comportamenti da parte di chi dovrebbe rappresentare le istituzioni pubbliche. Noi Giovani, per quanto ci riguarda, saremo sempre pronti a criticare questo tipo di scelte basate sull’assenza di valori e di morale. Ma senza invidia. Una via di uscita a queste cose esiste: Noi Giovani siamo qui a ricordare quell’esempio che la politica deve tornare a dare. Una politica fatta di idee e di valori, sui quali le persone possano riconoscersi, identificarsi e magari riporre la loro fiducia. Ora siamo davvero curiosi di capire se l’elettorato sia disposto a riconfermare la propria fiducia a queste persone.

Noi Giovani siamo indubbiamente convinti che la politica debba dare buoni esempi alle nuove generazioni, esempi che passano tramite la coerenza e l’onestà ma soprattutto attraverso la trasparenza. Valori che non sembrano appartenere a certi personaggi pronti sempre con la valigia in mano a farsi accogliere nei grandi contenitori di consenso. Ed ecco che occorre fare una distinzione, perché qui la questione non riguarda soltanto i voti. Noi Giovani chiederemo ai nostri elettori la fiducia, una fiducia fatta di progetti. Progetti già realizzati e progetti che intendiamo portare avanti per la nostra comunità. Vogliamo essere la vera alternativa ai giochi della vecchia politica e per questo crediamo che certi personaggi non potranno fare lo stesso. Il clima che si è creato è dovuto anche a questo tipo di scelte e non c’è da meravigliarsi della distanza che intercorre tra istituzioni e cittadini”.