Nuova palestra in zona Trave, M5S: “Il progetto è incompleto”

11 Febbraio 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Il Comune ha approvato il progetto esecutivo per la realizzazione del nuovo impianto sportivo in zona Trave che sorgerà alle spalle della attuale palestra “Leonardi”.

La struttura, fortemente discussa in passato a causa della contrarietà di alcuni residenti, è oggetto oggi di un’interrogazione da parte del M5S che punta il dito contro l’amministrazione perché “il primo stralcio dei lavori non prevede la realizzazione delle tribune interne e di nuovi spogliatoi, con notevoli disagi logistici immaginabili, ne’ la realizzazione, cosa veramente molto grave, dei parcheggi a lato ovest della vecchia palestra”.

“L’attuale condizione di difficoltà nella quale si ritrovano gli abitanti di via Cimabue – sottolineano i 5 Stelle -, via chiusa, a lato est della palestra Trave, li fa ritrovare costantemente ‘invasi’ dalle auto dei frequentatori della palestra stessa, vedendosi a volte impossibilitati ad entrare nelle proprie residenze”. I grillini chiedono alla giunta di accelerare i tempi per il secondo stralcio (“già approvato, ma ancora privo di progetto esecutivo e procedure di appalto”) e di prevedere per gli abitanti di via Cimabue soluzioni a loro riservate.

“E’ necessario – prosegue la nota – adottare ogni possibile soluzione, dettata anche dal buonsenso, per far si che possano coesistere le legittime esigenze ed i legittimi diritti dei residenti della zona Trave, via Cimabue in testa, essendo attualmente la più penalizzata, con la necessità di mettere a disposizione degli sportivi una nuova struttura”. Richiesti infine anche percorsi protetti per ciclisti e pedoni e nuove piste ciclabili “per disincentivare tutti quei genitori che ora accompagnano i ragazzi e le ragazze in auto fin sulla soglia d’ingresso”.