Nuova viabilità per Pesaro, forse ci siamo. Approvata dal consiglio la convenzione

22 Luglio 2020 // di // Comments

Fano (PU) – E’ stata approvata nel Consiglio comunale di ieri sera la convenzione per la realizzazione della nuova viabilità Fano Pesaro. Un importante passo in avanti per dotare la città di un’infrastruttura fondamentale per migliorare la percorrenza verso nord e preservare il centro della città.

“I nostri principali monumenti vanno preservati dall’inquinamento e dal traffico – afferma il Pd Fano – e l’approvazione della convenzione serve ad ottenere quei 20 milioni di finanziamento concordato tra il Comune di Fano e la Regione Marche per favorire il miglioramento della viabilità esistente ed aumentare la sicurezza per ciclisti e pedoni. La collaborazione fra Comune e Regione si è dimostrata decisiva – continua il Pd – così come l’unità d’intenti delle relative amministrazioni e l’impegno profuso dai singoli attori, comunali e regionali, per giungere a questo risultato. Riconosciamo alla Regione Marche il merito di aver destinato alla nostra città un finanziamento mai riconosciuto ad altri comuni della nostra regione, anche grazie al lavoro del nostro rappresentante in Consiglio regionale Renato Claudio Minardi che, assieme al Sindaco e al Presidente della Regione, è stato protagonista di questo accordo.Ora si entra nella seconda fase, in cui saremo impegnati sul piano politico a dare sostanza alla convenzione, definendo il tracciato migliore possibile che innalzerà la qualità della vita di quei quartieri che più di altri sopportano il carico del traffico di attraversamento. Abbiamo già a disposizione lo studio di fattibilità tecnica ed economica che ha individuato 4 possibili ipotesi di variante: variante ‘Gimarra’, variante ‘Roncosambaccio’, variante ‘affiancamento A14 e variante Necropoli’. Questo studio sarà oggetto di approfondimenti, ma rappresenta la base su cui far cadere la scelta politica dell’amministrazione”.

Questa nuova viabilità non convince però l’associazione La Lupus in Fabula che nei giorni scorsi l’aveva definita “inutile” privilegiando il casello “Fano Nord”. “Parallelamente – sostiene ancora il Pd – prosegue il nostro impegno per giungere alla realizzazione anche di questo obiettivo, soprattutto ora che Autostrade per l’Italia è confermato quale interlocutore del Ministero e della Regione”.