Nuovi scolmatori, Aset soddisfatta: “Governato bene il picco d’acqua di ieri”

2 Ottobre 2018 // di // Comments

Fano (PU) – Il prolungamento dello scolmatore Aset in via Ruggeri a Fano è entrato in funzione nelle prime ore di oggi, in concomitanza con un picco d’acqua piovana nella rete idraulica della città. “Il primo test ha dato esiti soddisfacenti – ha commentato il presidente di Aset spa, Paolo Reginelli -, ora ci aspettano ulteriori verifiche in condizioni metereologiche di maggiore stress, quando si verificheranno precipitazioni ancora più violente”.

Ieri erano stati conclusi i lavori a mare agli scolmatori Aset in via Ruggeri e in via del Bersaglio a Sassonia: al largo delle scogliere contro l’erosione marina sono state infatti collocate le cosiddette mede, grosse boe luminose.

“Nei giorni scorsi – specifica Reginelli – erano già state integrate le zavorre delle tubazioni sommerse, che prolungano i due scolmatori fino a 400 metri dalla riva. Entro i prossimi giorni, dopo le positive risposte fornite dall’opera in via Ruggeri, sarà collegato alla rete fognaria anche il prolungamento dello scolmatore in via del Bersaglio”.

Il prolungamento a mare di entrambi gli scolmatori fu espressamente richiesto dalla Regione come condizione per autorizzare il progetto delle scogliere a Sassonia sud, dove abitazioni, attività stagionali e sedi stradali in via Ruggeri e in via del Bersaglio erano minacciate da violenti fenomeni erosivi, poi bloccati dalle difese a mare realizzate di recente dall’amministrazione comunale. L’intervento agli scolmatori nulla cambierà rispetto alla funzionalità precedente, perché entrambe le opere idrauliche entreranno in funzione solo in caso di piogge più intense del solito. Il vantaggio è che si elimineranno episodi di ristagno a riva, evitando il rischio dei divieti durante la stagione balneare. L’investimento complessivo ammonta a circa un milione e 800.000 euro.