Olivicoltura: un corso di 300 ore per una nuova opportunità di lavoro

15 Ottobre 2019 // di // Comments

Fano (PU) – Si sono riaperte le iscrizioni al corso di olivicoltura riservato a disoccupati organizzato dalla CNA. L’olivicoltura può diventare una grande opportunità di lavoro e fonte di reddito per giovani e disoccupati. Soprattutto in una provincia fortemente vocata come quella di Pesaro e Urbino che vanta addirittura una DOP come quella dell’olio extravergine di Cartoceto.

Per questo CNA Agroalimentare di Pesaro e Urbino, Form.Art. Marche (l’ente di formazione dell’associazione certificato dalla Regione Marche), e la stessa Regione Marche attraverso il Fse Por 2014-2020, hanno organizzato un corso di Olivicoltura di 300 ore indirizzato a 15 disoccupati (8 posti riservati a donne) residenti nella Regione Marche. Il progetto (ha come obiettivo quello di formalizzare, strutturare il sapere tradizionale che fino ad oggi è solito essere trasferito da padre a figlio, tramandato dalle vecchie generazioni a quelle nuove attraverso il comune denominatore della terra, e coniugarlo con i saperi moderni, le innovazioni tecnologiche, produttive e culturali.

“La figura in uscita al presente progetto – dice il responsabile del Form.Art Gabriele Storini – sarà in grado di operare in tutte le attività della filiera olivo-olio, sia per la conduzione dell’oliveto, dove si occupa delle varie operazioni colturali (lavorazione del terreno, potatura degli olivi, concimazione e difesa dell’impianto) sia per la gestione del frantoio, dove si colloca nelle varie fasi del processo di trasformazione delle olive in olio, dalla lavatura delle olive, alla loro frangitura, alla estrazione dell’olio, fino a svolgere una piccola manutenzione dell’impianto”. Agli allievi verrà riconosciuta una minima indennità oraria per ogni ora di formazione. Ogni materiale didattico verrà fornito gratuitamente.

Per ulteriori informazioni 348-7009516

CNA di Pesaro e Urbino

info@cnapesaro.com