Paradrenalina, volare senza limiti: la disabilità non si ferma e prende il “volo”

1 Luglio 2019 // di // Comments

Fano (PU) – Un successo pieno. La terza edizione di Paradrenalina è stata forse la migliore di sempre, con oltre 150 diversamente abili portati in volo dai piloti dell’Aereo Club Fano, dell’Aero Club Terni e della Eagles Aviation Academy. Oltre 15 aeroplani che hanno volato senza sosta dal mattino presto, facendo sorridere famiglie, ragazzi, giovanissimi di tutte le disabilità, rapiti dall’atmosfera festosa, arricchita dalla presenza del team RCM e del team East Coast Jeepers.

I primi hanno portato a spasso gli ospiti speciali “di traverso” con le auto da drifting guidate da piloti del calibro di Riccardo Tonali, i secondi hanno fatto provare agli ospiti il brivido del fuoristrada in una pista appositamente creata per l’occasione, con buche, cunette e percorsi in pendenza. E non poteva mancare l’Aeronautica Militare, che per l’occasione ha portato a Fano in mostra statica un maestoso HH-139 del 15° Stormo SAR, gettonatissimo da tutti, e che ha stupito per il suo decollo con mini esercitazione nel pomeriggio. Una macchina che ha salvato centinaia di vite e che ogni giorno, H24, è pronto a intervenire nelle situazioni più difficili.

Tra gli ospiti più attesi Giorgia Righi, in carrozzina ma con una volontà di ferro, che non ha saltato un’attività e ha trovato il tempo di presentare il suo bellissimo libro “Vivere volando”. Ma anche Sabrina Papa, pilota “cieca assoluta” come tiene a precisare, che ha pilotato il P-2008 della Eagles Aviation accompagnata da un istruttore della scuola di volo. Ennesima dimostrazione che con la volontà si può superare qualsiasi ostacolo. Alla manifestazione, condotta da Lino Balestra, hanno partecipato anche il neo assessore al turismo ed eventi del Comune di Fano Etienne Lucarelli, il Sindaco di Fano Massimo Seri e il Presidente del Coni Regionale Fabio Luna. Malgrado il caldo, tutto si è svolto nel migliore dei modi, grazie anche alle tante zone d’ombra preparate dall’Aero Club Fano e all’ottimo pranzo preparato dai maestri “polentari” di San Costanzo, che come da tradizione hanno cucinato la polenta direttamente sul posto servendo oltre 300 pasti. Un intero aeroporto, uno staff di oltre 80 persone e più associazioni uniti per regalare ai meno fortunati e alle loro famiglie una giornata indimenticabile. Paradrenalina tornerà anche nel 2020 con un programma ancora più ricco. Perché l’unica disabilità e non provare emozioni.