Stefano Mirisola

Parcheggiatori abusivi: scintille durante il consiglio comunale, Mirisola accusato di razzismo e sessismo

23 marzo 2017 // di // Comments

Fano (PU) – Scintille durante il consiglio comunale dove il consigliere di Forza Italia Stefano Mirisola è stato accusato di razzismo e sessismo. Tema che ha acceso la miccia è stato quello dei parcheggiatori abusivi, sul quale Mirisola ha presentato una mozione. “Nella seduta consiliare del 22 marzo – scrive in una nota il consigliere di Forza Italia – è stata discussa la mia mozione sui parcheggiatori abusivi dove ho segnalato il forte malcontento della cittadinanza rispetto a questo tema che non si limita solo all’accattonaggio ma nasconde anche un discreto numero di abusivi e spacciatori. Ho segnalato altresì il recentissimo decreto legge Minniti che dà agli enti locali pieni poteri rispetto queste tematiche. Dopo un susseguirsi di interventi dei consiglieri di maggioranza che francamente hanno detto tutto ed il suo contrario, ho capito che al consiglio il tema degli abusivi è molto caro ma non per salvaguardare la nostra città , se mai per salvaguardare gli abusivi stessi che a loro detta, poiché emarginati e bisognosi dovrebbero essere aiutati da opportune politiche sociali. Ma di che politiche sociali parlano se nell’ultimo bilancio sono stati fatti ai servizi sociali tagli così importanti da non essere in grado di garantire nulla agli stessi fanesi bisognosi”.

“Ebbene – aggiunge – per aver difeso i fanesi stanchi della presenza di questi abusivi che ormai hanno invaso tutti gli spazi di tutti i parcheggi sono stato accusato dal capogruppo del Pd Bacchiocchi di razzismo e, come se non bastasse, per aver detto che “dei parcheggi usufruiscono anche molte donne e mamme con bimbi che hanno diritto ad andare in giro da sole senza dover temere per la propria incolumità” e “questi individui hanno atteggiamenti prepotenti, maleducati ed a volte minacciosi anche nei confronti di anziane e mamme con bambini” sono stato accusato dalla capogruppo di SU Luzi di sessismo. Se proteggere i miei concittadini vuol dire essere razzista ebbene io sono razzista. Se proteggere le donne e bambini vuol dire essere sessista ebbene sono contento di essere sessista. Per me prima i fanesi. Questa maggioranza sindaco in testa hanno perso un’occasione per schierarsi dalla parte dei fanesi. Questo per loro sarà un boomerang”.