Giorgio Santelli e Giovanni Belfiori, del Passaggi Festival di Fano

Passaggi Festival, Santelli del comitato scientifico: “La Regione dia il suo sostegno”

22 Giugno 2015 // di // Comments

Fano (PU) – Diecimila presenze nei 5 giorni del Festival Passaggi, 26 le presentazione librarie, 9 mila i contatti complessivi delle pagine facebook, circa 100-150 i ritweet per ogni incontro. Il giornalista Rai Giorgio Santelli, a nome del Comitato scientifico del Passaggi Festival, traccia il bilancio della manifestazione presieduta da Nando dalla Chiesa e ideata e diretta da Giovanni Belfiori che si è conclusa domenica 21 giugno.

Forte la copertura mediatica nazionale di questa terza edizione, grazie al coinvolgimento di diversi mass media nazionali: tv, radio, agenzie di stampa, quotidiani e giornali on line. “Solo grazie alle dirette dal Festival e alle interviste agli ospiti di Rainews24 -sottolinea Santelli- abbiamo avuto circa 1 milione di telespettatori. A questi si aggiungono gli ascoltatori di Isoradio -presente per la prima volta al Festival- e del programma per eccellenza sui libri di Radio 3 Fahrenheit che mercoledì 17 ha lanciato la manifestazione. Centinai di migliaia, inoltre, i contatti web grazie alla media partnership con il sito giornalettismo.it.

Santelli ha portato alcuni esempi di come Fano sia stata nei 5 giorni alla ribalta nazionale: il ministro Delrio che ha lanciato in diretta le novità sulla scuola, i commenti dei giornalisti Attilio Bolzoni su Mafia Capitale e di Filippo Ceccarelli sulle dichiarazione del sindaco di Roma.

“Tutto è stato realizzato con circa 50mila euro -continua Santelli- l’impegno meraviglioso di tante persone e la partecipazione degli sponsor tecnici. Il Comune ha fatto tutto il possibile e dobbiamo ringraziare il sindaco Massimo Seri e il vice sindaco e assessore alla Cultura, Stefano Marchegiani. Alle altre istituzioni, e in particolare alla Regione Marche, chiediamo un intervento più deciso perché c’è il concreto rischio che il Festival possa ‘volare’ verso altre realtà che hanno già manifestato il loro interesse. Domenica sera al termine della manifestazione, -conclude Santelli- si è riunito il Comitato scientifico per impostare il programma della IV edizione, sono emersi nomi veramente interessanti, l’idea di trasferire l’evento al Lido e di inserire personaggi del mondo della musica, ma per fare tutto ciò occorre avere la certezza delle risorse. Non è possibile che accada come quest’anno di non avere fino all’ultimo momento la sicurezza di poter pagare il biglietto aereo per portare da Parigi a Fano Bernardo Valli, uno dei maggiori giornalisti italiani o di non aver registrato gli incontri per l’assoluta mancanza di risorse economiche”.