Pollegioni (Nuova Fano) e le buche in via Mura Malatestiane: “Quando piove serve la barca”

9 Gennaio 2019 // di // Comments

Fano (PU) – “Qualche mattina servirebbe la barca per portare a scuola i figli anziché l’auto”. Stefano Pollegioni (Circolo Nuova Fano) interviene sullo “stato di salute” del piazzale antistante la scuola media Gandiglio “che è pieno di buche che quando piove – scrive Pollegioni – costringe studenti e genitori a fare lo slalom e il salto in alto per superarle sia all’entrata che all’uscita della scuola. Idem per la parte dietro l’Istituto scolastico quella che da via Mura Malatestiane arriva alla scalinata di viale Colombo. Un tratto in stato di abbandono non asfaltato e pieno di grosse buche che durante le piogge si riempiono formando un lago che si potrebbe percorrere con una barca. Lungo lo stesso tratto ci sono ringhiere in metallo totalmente arrugginite. Non è certo un bel vedere”.  L’ex membro di Fratelli d’Italia poi, parla del presunto guasto all’impianto di riscaldamento sempre della scuola Gandiglio, lamentato nei giorni scorsi. “Il guasto fa parte degli imprevisti e può accadere – precisa -, conto che venga risolto quanto prima anche perché siamo in pieno inverno con temperature molto basse e gli studenti oltre a soffrire il freddo rischiano di ammalarsi. Al di là di questo fatto straordinario mi arrivano segnalazioni di genitori che si lamentano per il fatto che, quando il riscaldamento funziona, la temperatura imposta probabilmente dalla ditta incaricata alla gestione delle scuole fanesi  sia molto bassa. L’impostazione del timer è di circa 16 gradi. Naturalmente, se così fosse e lo verificheremo, sono temperature che neanche a casa nostra teniamo così basse. Mi chiedo quindi – conclude – se l’assessore Mascarin abbia il controllo della situazione perché se questo risultasse vero confermiamo ancora una volta la totale assenza di quest’amministrazione”