Ponticello dell’Arzilla, Lega e M5S: “Tanti lavori proprio a ridosso delle elezioni”

14 Marzo 2019 // di // Comments

Fano (PU) – L’annuncio di una conferenza stampa per il 21 marzo per presentare il progetto del nuovo ponte all’Arzilla, dopo Confcommercio e i consiglieri di centrodestra fa scattare in piedi anche Lega e M5S: “Siamo esterrefatti – scrive Gianmauro Melis di Lega Fano – dallo stillicidio di ritardi e disagi che questa amministrazione sta inanellando a discapito di operatori, cittadini e turisti. La strategia del centrosinistra è ormai chiara a tutti: per 4 anni non combiniamo nulla e nell’ultimo anno fanno tutto, giusto in tempo per le elezioni”.

Più o meno identico il tenore dell’intervento di Hadar Omiccioli del M5S: “E così veniamo a sapere  – scrive – che il Sindaco farà una conferenza stampa il 21 marzo per annunciare che a maggio sarà realizzato un nuovo ponticello. Sacrificando la riapertura delle attività turistiche della zona mare per Pasqua e l’accesso dei primi turisti alla zona, in cambio di un ‘colpo di teatro’” a ridosso delle elezioni comunali”. Secondo Omiccioli poi, i prossimi mesi saranno caratterizzati da promesse: “Via Nolfi versa da più di un anno in stato pietoso (basti guardare le voragini senza più sanpietrini addirittura davanti all’Istituto Olivetti, dove si muovono centinaia di studenti), a maggio ci saranno i lavori di rifacimento. A breve ci saranno le miracolose asfaltature di fine mandato, un po’ in giro per la città, magari fatte di fretta e male come quelle di due anni fa, con il mantra continuo da parte di Seri che ripeterà come un disco rotto ‘160  milioni di opere materiali realizzate in una legislatura’, quando, dai documenti dello stesso Comune, risulta che almeno la metà non hanno visto neanche la posa della prima pietra o sono arrivati non per merito di Seri”.