Pulizie domestiche hi-tech: gli italiani scelgono l’innovazione in bagno

9 Gennaio 2018 // di // Comments

Dal punto di vista delle pulizie domestiche, il bagno è una stanza ad alto stress. Uno degli elementi che bisogna tenere assolutamente puliti ed igienizzati è il Water, il quale deve essere pulito in tutte le sue parti, anche nella zona posteriore esterna e sotto la tavoletta.

Esistono dei metodi naturali per pulire efficacemente una delle parti più difficile della casa?

In questa piccola guida vogliamo descrivere come pulire il Wc in modo naturale, sia con rimedi naturali che prevedono l’impiego di sostanze come il bicarbonato e l’aceto bianco, sia mediante uno strumento ad energia umana.

Come igienizzare il water nel rispetto dell’ambiente

Si tratta del primo idroscopino ad energia umana, si chiama Wizzo ed il suo utilizzo garantisce una significativa riduzione degli sprechi di acqua. É uno scopino di ultima generazione dotato di tecnologia avanzata volta ad igienizzare il water dopo ogni utilizzo.

Cosa c’è di diverso rispetto agli altri scopini?

Wizzo è uno scopino bagno di design molto efficace dal punto di vista dell’igienizzazione perché funziona con un meccanismo ad acqua pressurizzata. Apparentemente, sembra uno scopino da water come gli altri, ma Wizzo è dotato di una specie di serbatoio che comprende un’asta scorrevole in alluminio e metallo al suo interno. Una seconda asta scorrevole si trova dentro la prima asta, mentre all’estremità si trova un pomello e, in corrispondenza del lato opposto, un ugello. Quando il serbatoio viene riempito con acqua, basta spingere il pomello verso il basso per azionare il meccanismo di ricarica che aspira l’acqua all’interno dell’asta finché il pomello non risale. Basta poi sfilare l’asta dal serbatoio, indirizzarla verso i residui di sporco nel water e premere sul pomello per generare un getto igienizzante preciso e potente (la capienza è di un litro ed è sufficiente per circa 12 erogazioni). Lo scopino offre anche l’opzione profumazione, grazie alla presenza di un apposito alloggio per inserire delle strisce di cotone imbevute di qualche goccia di fragranza.  Questa soluzione permette di igienizzare il water senza sprecare acqua per inutili risciacqui, un aspetto importante anche in termini di riduzione dei costi.

Come riportare il Wc allo splendore di una volta

Col passare degli anni, il Wc può perdere il suo smalto e diventare opaco. Il bicarbonato è un prezioso alleato nel processo di eliminazione del calcare dalla ceramica e della sporcizia da sotto il livello dell’acqua. Si comincia preparando una miscela di bicarbonato, 1/2 tazza, e di olio essenziale di tea tree, 10 gocce. Dopo aver mescolato, basta cospargere le pareti interne del Wc con la polvere e lasciare agire, idealmente, per tutta la notte. La mattina seguente basterà strofinare con cura le pareti del water e poi tirare lo sciacquone: il Wc sarà perfettamente pulito, sbiancato ed igienizzato.

Se, invece, il water in questione presenta un alone fisso a forma di anello in corrispondenza del livello dell’acqua, occorre armarsi di una miscela più aggressiva che permetterà di eliminare l’antiestetico alone. Basta procurarsi del tetraborato di di sodio o borace, una tazza, dell’aceto bianco, sempre una tazza, 10 gocce di olio essenziale di lavanda e 5 gocce di olio essenziale di limone. Basta mescolare gli ingredienti e versa la miscela nel Wc. Anche in questo caso è bene lasciare agire il composto per tutta la notte, strofinando le pareti del water la mattina dopo per un risultato impeccabile.

Come pulire le parti in plastica

Il water è costituito anche da elementi in plastica come il coperchio e la tavoletta. Per pulire ed igienizzare questi due elementi basta utilizzare un panno imbevuto con acqua calda e sale. Il risultato sarà una superficie lucida e disinfettata in modo naturale. Per la pulizia delle parti in metallo si può invece ricorrere all’uso di acqua calda e aceto che li farà tornare a brillare.

Metodi meno naturali

Tra le soluzioni meno naturali ricordiamo l’uso della candeggina, che si rivela ideale per la pulizia del fondo del water. In questo caso sarà necessario utilizzare dei guanti protettivi. Basta versare la candeggina sulle pareti interne della tazza e sotto i bordi, per poi lasciare agire almeno 30 minuti. Strofinare poi la parte coperta dall’acqua con lo scopino e la parte superiore con una spugna. Tirare infine lo sciacquone per un water libero da germi e batteri.

Metodi preventivi

Esistono dei metodi che consentono di prevenire, almeno in parte, la formazione e l’accumulo della sporcizia nel water. Basta tentare di non sporcare il Wc dopo ogni utilizzo: con un contenitore spray capace di nebulizzare l’acqua, spruzzare quest’ultima sulle pareti interne del water. Questa operazione renderà la ceramica del Wc viscida, impedendo allo sporco di attaccarsi alle pareti interne della tazza.