Rientrato l’allarme bomba a Lucrezia, nessuna traccia d’esplosivo nel pacchetto sospetto

by / Comments / 1369 View / 26 gennaio 2017

Lucrezia di Cartoceto (PU) – Intorno alle 12 di questa mattina, all’ingresso di uno stabile composto da tre appartamenti in cui vivono più famiglie, è comparso sul cancello d’ingresso un pacco sospetto con due batterie collegate tra loro da fili elettrici.

Immediata la chiamata alle forze dell’ordine da parte di uno dei residenti che, trovandosi di fronte lo strano pacchetto, non ha esitato e ha subito dato l’allarme. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Saltara capitanati dal comandante Antonello Pannaccio i quali, dopo un primo sopralluogo, hanno deciso di coinvolgere la sezione degli artificieri e antisabotaggio di Ancona.

Nonostante la casa sia stata transennata dai classici nastri biancorossi di chiusura dei carabinieri, gli specialisti giunti sul posto, hanno ordinato la chiusura del tratto di via Flaminia interessato. Seguendo la procedura del caso, una volta aperto il pacchetto, gli artificieri non hanno trovato tracce d’esplosivo ma solo le due batterie collegate tra loro, alcuni neon auto-illuminanti spezzati poggiati su di una base di vetro.

Rientrato il pericolo, intorno alle 14 i militari hanno riaperto la via e fatto tornare il piccolo paese dell’entroterra alle normali attività. Compito dei carabinieri adesso è quello di capire il perché di un gesto simile e risalire, tramite le indagini, ai responsabili dell’accaduto. Sul posto anche i carabinieri di Fano.