Riqualificazione energetica e illuminazione a led, nuova veste per il bocciodromo di Ponte Sasso

11 Febbraio 2019 // di // Comments

Fano (PU) – Riqualificazione energetica e relativo abbattimento dei costi di gestione per uno degli impianti sociali e sportivi più frequentati della zona di Fano sud. Si è svolta nella mattinata di domenica la cerimonia d’inaugurazione del rinnovato bocciodromo del centro sportivo e sociale “Giancarlo Santinelli” di Ponte Sasso.

I lavori, appaltati a fine 2017, riguardavano la riqualificazione energetica con rifacimento della copertura e degli infissi del volume bocciodromo, un edificio che da tempo necessitava di interventi per pioggia incessante all’interno e per un problema di altissimi consumi energetici con un sistema di riscaldamento obsoleto. Il sistema di copertura è stato ripensato con pannelli isolanti, gli infissi sono stati completamente sostituti, così come il sistema di riscaldamento ed infine l’illuminazione interna è passata a led. È stato modificato l’accesso alle corsie di gioco, ora non più “off limits” per i disabili.

L’importo dei lavori di 88mila euro permetterà maggior comfort ai tanti utenti del bocciodromo e porterà un notevole risparmio nelle utenze. Tante le persone intervenuti al taglio del nastro avvenuto in concomitanza con la “Festa del Socio”. Presenti oltre alle istituzioni comunali sindaco e giunta, anche la presidente del Consiglio comunale Rosetta Fulvi, il consigliere regionale Boris Rapa, il consigliere provinciale Enrico Nicolelli ed il Presidente regionale della Federazione Bocce, il fanese Corrado Tecchi. Più volte ringraziati i tecnici che hanno seguito con passione il progetto: i dipendenti comunali Mario Silvestrini e Tedizio Zacchilli che hanno collaborato attivamente con l’ing. Silvio Camboni messo a disposizione dalla società sportiva U.S. Pontesasso. “Si tratta – si legge in una nota dell’assessore allo Sport Caterina Del Bianco – di un bell’esempio di collaborazione tra società sportiva e amministrazione. Questo impianto a forte vocazione sociale e sportiva nato negli anni novanta grazie all’intuizione del più volte ricordato Giancarlo Santinelli, oggi può considerarsi uno degli impianti più belli del patrimonio comunale, immerso nel verde, che accoglie oltre agli amanti delle bocce tantissimi bambini con spazi polivalenti per basket, calcetto e calcio”.