Carabinieri

Rompe una bottiglia e minaccia i carabinieri, arrestato marocchino a Fermignano

14 Ottobre 2016 // di // Comments

Urbino (PU) – Ieri sera, i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Urbino, diretti dal Maresciallo Capo Giacomo PINTO e coordinati dal Luogotenente Giuseppe PAOLILLO, hanno tratto in arresto un cittadino marocchino, S.R., senza fissa dimora, con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Il tutto è accaduto presso un noto bar di Fermignano, quando il titolare, allarmato dalla presenza minacciosa del soggetto, già in stato di alterazione per il consumo eccessivo di alcol, ha richiesto l’intervento del 112 per evitare ulteriori conseguenze.

Alla vista dei carabinieri il soggetto ha brandito una bottiglia e, dopo averne rotto la base, se ne è servito per minacciare gli stessi militari e gli avventori del bar al momento presenti: solo la prontezza degli operanti ha permesso di scongiurare drammatiche conseguenze. Il soggetto infatti, è stato velocemente posto in condizione di non nuocere e trasportato verso la camera di sicurezza della compagnia carabinieri di Urbino, dove ha trascorso la notte.

Questa mattina, la pubblica accusa, nelle vesti della D.ssa Simonetta CATANI, Sostituto Procuratore della Repubblica di Urbino, otteneva la convalida dell’arresto e la custodia cautelare in carcere.