Rosciano e Metaurilia, accesi nel week end circa 30 nuovi lampioni a led

4 Febbraio 2019 // di // Comments

Fano (PU) – Due zone della città che da tempo necessitavano di interventi, dallo scorso fine settimana appaiono più “luminose”. Sono stati accesi infatti i 20 nuovi lampioni con tecnologia a Led, dal centro ortofrutticolo Codma al cimitero di Rosciano e sono stati attivati anche altri 7 analoghi punti luce a Metaurilia, lungo la strada comunale Ponte Alto. Aset spa prevede inoltre di mettere in funzione entro questa settimana l’illuminazione ausiliaria in corrispondenza di 3 attraversamenti pedonali: in via Gabrielli di fronte alla farmacia Pierini, in via Soncino all’altezza del campo da calcio e in viale I Maggio all’altezza della banca Bcc.

I lavori sono infatti a uno stadio già piuttosto avanzato. “Si sta dunque concludendo con netto anticipo sui tempi previsti – afferma Paolo Reginelli, il presidente di Aset spa – l’intervento per rendere più sicure alcune strade di Fano. Per quanto riguarda la zona di Rosciano, i lavori sono terminati un paio di settimane prima e la rapidità della ditta appaltatrice è senz’altro un motivo di ulteriore soddisfazione”. Il cantiere tra Codma e cimitero della frazione fanese ha completato un analogo intervento, risalente al maggio scorso, per servire con l’illuminazione pubblica un tratto stradale che ne era del tutto sprovvisto, come Ponte Alto a Metaurilia. Sono stati inoltre riqualificati tre attraversamenti pedonali molto frequentati, sia gli automobilisti sia i pedoni trarranno sicuri vantaggi dalla migliore visibilità.

“Aset spa – si legge in una nota dell’azienda – ha investito 50.000 euro sui tre distinti interventi. La tecnologia a Led garantisce un risparmio di circa il 30% rispetto alle lampade a vapori di mercurio, migliorando le prestazioni dei punti luce”.