Roscini-Cecato, la Virtus riparte dalle certezze

24 Giugno 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Dopo l’annuncio di Pascucci alla guida tecnica, la Virtus Fano mette nero su bianco altre due certezze: Simone Roscini e Nicola Cecato, il primo nel ruolo di vice allenatore il secondo di primo palleggiatore.

Per il “Roscio”, cresciuto a pane e pallavolo, il ritorno a Fano dopo 20 anni ha il sapore dell’amarcord: “Tornare a lavorare nella propria città e per la propria città – commenta – dopo la promozione in A1 del 2001, rappresenta per me un grande stimolo ma nello stesso tempo sento grande anche la responsabilità. Fano è una piazza importante ed avremo certamente i riflettori addosso”.

Simone Roscini vanta un curriculum di primo livello come assistant coach: Padova (A1 e A2) fino al 2012-13, Trentino (A1), Club Italia, Sora.Tutte mete fondamentali nella carriera del coach fanese: “Ho deciso di tornare a Fano perché qui c’è un progetto e la voglia di valorizzare i giovani. A Fano, anche vent’anni fa, è stato sempre così e come società sono sicuro che possiamo valere tranquillamente la serie A2. Poi, è chiaro che quando arrivi in Superlega devi fare delle scelte importanti, anche a livello economico, investendo in giocatori che costano parecchio”.

A stretto giro di posta dall’ingaggio di Roscini, la società biancorossa ha blindato il contratto di Nicola Cecato, protagonista nella passata stagione della promozione dalla B alla serie A3 e uno dei migliori registi nel campionato appena trascorso.

 “Della conferma sono felicissimo – afferma Cecato – Ho iniziato un ciclo due anni fa e lo voglio continuare, a Fano mi trovo benissimo”.   Rispetto all’anno passato, nella prossima stagione non vi saranno retrocessioni. L’anno che verrà sarà considerato di transizione e questo, a Cecato, non piace molto: “Non lo ritengo giusto – ammette il palleggiatore virtussino – ci voleva un minimo di competizione. Rischia di venire meno la tensione agonistica ma sono sicuro che, se saranno confermate le squadre dell’anno scorso, ci si potrà comunque divertire”.

Il regista jesino non nasconde la propria soddisfazione anche per la guida tecnica affidata a Pascucci e Roscini: “Con Roberto Pascucci ci siamo allenati per un periodo a marzo, prima della chiusura definitiva del campionato. Devo dire che avevamo impostato gli allenamenti nella giusta maniera, lavorando nei fondamentali in maniera specifica e cercando di limare i nostri errori. Non conosco Roscini – continua Cecato – ma so di allenatore di grande esperienza che nei momenti delicati potrà darci un importante contributo”.