Cante di Montevecchio

Rsa per anziani non autosufficienti: dal 1° ottobre 18 posti al Cante di Montevecchio

11 Settembre 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Parte il 1 ottobre la convenzione tra la Regione Marche e il “Cante di Montevecchio” per 18 posti letti di RSA. A darne notizia il vice Presidente del Consiglio regionale delle Marche, Renato Claudio Minardi: “Finalmente anche Fano avrà una Residenza sanitaria per anziani convenzionata con la Regione Marche. Con l’aumento delle aspettative di vita l’esigenza di strutture assistenziali per gli anziani è sempre più pressante nella nostra città. Fino ad oggi molte famiglie fanesi se riuscivano a trovare delle risposte erano costrette a rivolgersi a strutture lontane e scomode da raggiungere. Si conclude, infatti, un iter complesso che ha richiesto un assiduo impegno e competenza per convenzionare la struttura per i 18 posti di RSA che erano già stati autorizzati ed accreditati. Un servizio che migliora la qualità dei servizi a favore delle persone anziane non più autosufficienti, che necessitano di una continua assistenza sanitaria, infermieristica o riabilitativa e che va ad aggiungersi ai posti riconosciuti, con delibera di giunta regionale del 2019, a beneficio della residenza protetta del Don Tonucci inserito nel protocollo di Fano siglato tra la Regione Marche e il Comune di Fano sul quale ho lavorato con tenacia e determinazione. I posti letto extra ospedalieri erano previsti nell’ambito dell’operazione “Cives” che riguardava anche la realizzazione della nuova piscina e dell’housing sociale a Gimarra che ho portato a termine con il Comune di Fano”.

I posti riconosciuti al Don Tonucci e per il quale è iniziato l’iter di autorizzazione e di convenzionamento con l’Asur sono 40 di RSA, 20 posti per demenza senile, 20 di cure intermedie che si aggiungono agli attuali 30 posti di residenza protetta per anziani.