Rugby, troppo Forlì per un Fano rimaneggiato che trova la prima sconfitta stagionale

29 ottobre 2018 // di // Comments

Fano (PU) – Dimenticare velocemente e ripartire. Il Fano Rugby subisce la prima sconfitta stagionale e torna da Forlì con un 52-7 che lascia spazio a pochi commenti. Il tecnico Walter Colaicomo lo aveva detto già alla vigilia che non sarebbe stato facile, del resto che il Forlì sia la squadra maggiormente indiziata per il salto di categoria non è segreto per nessuno.

Se poi a queste sfide ci si arriva con la formazione rimaneggiata e con diversi giocatori costretti a scendere in campo seppur in condizioni fisiche precarie, va da se che cercare di fare risultato è praticamente impossibile.

Senza storia la partita valida per la terza giornata del campionato di C1 con i padroni di casa che la incanalano in una direzione ben precisa già nel primo tempo, chiuso avanti per 24-7, con i rossoblù che segnano una meta tecnica di mischia nel finale e il conseguente piazzato.

Il monologo forlivese prosegue nella ripresa con altre 4 mete realizzate tra il sesto e il 37esimo che denotano anche una certa precisione dei locali che segnano tutte e sette le trasformazioni successive alle mete.

Il tabellone alla fine segna 52-7 ma il tecnico del Fano non fa drammi: “Siamo scesi in campo con diversi giocatori fuori ruolo e con molti che ancora non avevano recuperato da precedenti infortuni – ammette – e quando affronti un avversario così forte queste premesse non sono certo l’ideale. Nonostante questo ho apprezzato tantissimo lo sforzo dei ragazzi e sono contento di aver concesso minutaggio anche a quei ragazzi che fino ad oggi hanno trovato meno spazio, dando così loro la possibilità di fare esperienza”.

In seguito a questa sconfitta il girone ha una nuova capolista, appunto il Forlì, e Fano che si trova ad inseguire ad una lunghezza di distanza insieme alla Polisportiva Abruzzo che domenica ospiterà proprio i ragazzi di partron Giorgio Brunacci per un altro big match imperdibile.

Sconfitte anche per Under 18 e Under 16 che perdono rispettivamente con Gubbio (59-0) e Perugia (15-5). Da applausi comunque la performance della 16 che paga tre banali errori in difesa ma nel secondo tempo costringe nella propria metà campo gli umbri senza però riuscire a centrare il bersaglio grosso.

“Era una partita tosta – commenta il tecnico Riccardo Sancilles -, usciamo anche questa domenica soddisfatti per la prestazione sportiva. Era stato chiesto di lottare fino in fondo con tutte le loro forze e così è stato. Con pazienza e tanto lavoro arriverà presto la prima vittoria”.

Sono stati invece ben 23 gli Under 14 che si sono presentati domenica mattina per il triangolare contro Ancona e Falchi Urbino, numeri che la dicono lunga su quanto il Fano Rugby stia facendo in materia di settore giovanile.