Serfilippi alla Lega ma solo come sostenitore: “Nel locale resto con La Tua Fano”

30 Maggio 2018 // di // Comments

Fano (PU) – “Mi sono iscritto al Lega come sostenitore ma continuerò a farmi portavoce di tutti i cittadini a livello locale restando nella lista civica La Tua Fano”. Chi si aspettava un ribaltone politico con tanto di dimissioni e passaggio al gruppo misto è rimasto deluso.

Luca Serfilippi, consigliere comunale eletto nella lista civica dell’ex sindaco Stefano Aguzzi, rimarrà regolarmente nei banchi del consiglio fanese “difendendo gli stessi colori” ma, a livello nazionale, ha iniziato la propria campagna di sostegno alla Lega sottoscrivendone la tessera: “Nove anni fa ho iniziato a fare politica – ha spiegato questa mattina in conferenza – e non mi sentivo rappresentato da nessun partito, per questo ho deciso di legarmi a La Tua Fano, lista con all’interno anime rappresentanti diversi partiti. In questi anni, specialmente nell’ultimo in cui sono tornato in consiglio, ho maturato la convinzione che se vogliamo cambiare le politiche fallimentari del Pd, a livello nazionale, regionale, provinciale e locale, l’adesione ad un partito sia fondamentale e in questo momento la Lega è in grado di porre fine all’egemonia del Pd. La Lega – precisa Serfilippi – è l’unico partito che realmente rappresenta i cittadini e i territori e non subisce diktat dall’alto. Se vogliamo contrastare l’immigrazione, far riprendere l’economia e salvaguardare le pensioni, iscriversi alla Lega è fondamentale e invito tutti i cittadini a farlo. Il centrodestra a livello nazionale ma anche a Fano, potrà tornare a vincere solo con una Lega forte, questo è poco ma sicuro”.

Nell’ultima tornata elettorale La Tua Fano ha ottenuto 2.055 consensi, 450 dei quali proprio per Serfilippi, il quale non teme che questa sua uscita pubblica possa inficiare alle prossime amministrative, “anzi – afferma il consigliere – sono convinto che la gente apprezzerà questo mio avvicinamento alla Lega. Nel 2014 è stato votato Luca Serfilippi persona. Ognuno di noi è libero di aderire al partito nazionale che vuole. Non sono un militante ma un semplice sostenitore – conclude – e continuerò fino alla fine del mio mandato a portare avanti le istanze di tutti i miei concittadini, da chiunque provengano queste proposte”.