Servizi sociali aperti al pubblico su appuntamento. Attivo un numero telefonico per le persone più deboli

3 Marzo 2020 // di // Comments

Fano, 3 marzo 2020 – In considerazione del particolare momento che anche la nostra comunità sta vivendo per effetto del “Corona Virus – COVID-19”, l’Assessorato al Welfare di Comunità (Politiche Sociali), oltre a raccomandare comportamenti di buon senso attenendosi alle precauzioni indicate dal Ministero della Salute ed evitare atteggiamenti dettati da psicosi, richiede massima attenzione nei confronti delle persone più fragili e maggiormente esposte quali anziani, disabili, persone malate e immunodepresse.

A queste persone e alle loro famiglie si offre la possibilità di un ascolto telefonico mirato a raccogliere gli eventuali bisogni emergenti, purché diversi da quelli di natura sanitaria, contattando il Punto di accoglienza al seguente numero: 0721/887.483 – 485, da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00 ed martedì e giovedì anche dalle 15.30 alle 17.30.

Si informa inoltre che sul sito dell’ATS n. 6 www.ambitofano.it  è pubblicato il decalogo dei comportamenti da adottare, anche in versione plurilingue, al fine di agevolarne la comprensione anche all’utenza straniera.

La dirigente dei Servizi Sociali, a seguito delle direttive ministeriali in materia di contenimento del virus,  dispone che a far data dal 3 marzo 2020 e fino a data da destinarsi, gli Uffici del Settore Servizi Sociali saranno aperti al pubblico esclusivamente tramite appuntamento, da richiedere contattando sempre i numeri di telefono suddetti 0721/887483 – 485.

I servizi informativi di primo livello saranno regolarmente garantiti dal personale addetto all’accoglienza privilegiando la modalità telefonica e di invio email della documentazione richiesta, laddove non già pubblicata sul Sito istituzionale; il servizio di segretariato sociale sarà garantito con cadenza di ogni 30′ minuti, ritenuto un tempo medio congruo per lo svolgimento del primo colloquio professionale, così da non creare attesa.

Le visite domiciliari che non risultano urgenti invece, saranno rinviate di almeno 15 giorni fatti i salvi i possibili nuovi rinvii dovuti al prorogarsi della situazione di emergenza sanitaria, mentre quelle improcrastinabili dovranno essere effettuate indossando i necessari DPI prescritti dal RSPP (mascherina e guanti).

La raccomandazione infine è sempre quella di attenersi il più possibile alle indicazioni del Ministero della Salute per cercare di contenere il contagio del COVID-19 e  in caso di dubbi di contattare il numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute 1500, sempre attivo, nonché il numero verde della Regione Marche 800936677 attivo dalle 8.00 alle 20.00.

Gli orari del servizio saranno al mattino dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e al pomeriggio dalle ore 14.00 alle ore 17.00. In caso di festività il servizio non sarà attivo.
Gli orari del servizio saranno al mattino dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e al pomeriggio dalle ore 14.00 alle ore 17.00. In caso di festività il servizio non sarà attivo.
Per ulteriori informazioni è possibile consultare il  sito aziendale www.asetservizi.it oppure contattare l’azienda al numero 0721/83391 in orario di apertura degli uffici.
Si ringrazia per la collaborazione