Sport in sicurezza, il Csi è ripartato dai Challenge

13 Agosto 2020 // di // Comments

Fano (PU) – Quattro mini competizioni, 3 location e oltre 200 partecipanti. Il Comitato Provinciale del Csi (sede in Fano) ci ha abituato da sempre a grandi numeri che in questo caso e in questo momento hanno ancora più valore perché non si parla di semplici tornei ma di eventi organizzati seguendo rigidi protocolli resisi necessari nel post lockdown.

Grazie ad un lavoro capillare che ha visto il Csi collaborare con la Regione e con il Ministero, è stato possibile elaborare il protocollo Safe Sport che il Csi Nazionale ha scritto insieme all’Università Cattolica e con lo staff di J Medical, che ha consentito la ripresa dei centri estivi e le attività di allenamento e gioco.

Tra queste attività ci sono stati i Safe Challenge, delle mini competizioni tra gli associati che le associazioni affiliate al Csi hanno potuto organizzare dopo aver ricevuto un’adeguata formazione dell’ente rispettando ovviamente alla lettera tutti i punti del protocollo, come la misurazione della temperatura all’ingresso, l’utilizzo singolo delle docce e la loro continua sanificazione, il registro presenze, ecc.

Summer a 8, Summer Volley e Summer a 5 sono state le prime tre discipline a riprendere grazie rispettivamente alle associazioni Jack&Daniel, Carrara Volley, Nuova Beachouse e Circolo Tennis Trave dove per circa un mese sono andati in scena i Safe Challenge che hanno riavvicinato gli sportivi amatoriali del territorio a quella normalità che tanto mancava.

Per quanto riguarda il Summer a 8 (organizzato da polisportiva Jack&Daniel) disputatosi nei campi di Tre Ponti a vincere è stato Re Gambrinus che in finale ha superato per 6-5 Stazione Ip Fenile portandosi a casa anche i premi come miglior giocatore e capocannoniere vinti rispettivamente da Gianmarco Morelli e Maikol Alessandrini (17 reti).

Sui campi di sabbia bianca della Nuova Beachouse di Gimarra, invece, dal 20 luglio al 9 agosto di tornei ne sono andati in scena due: summer volley maschile e summer volley misto grazie alla puntuale organizzazione dell’As Carrara Volley che quest’anno ha trasformato il classico torneo di pallavolo dello Sferisterio di Carrara in uno Sferisterio Safe Summer Volley.

A vincere il 2×2 maschile sono stati Lorenzo Speranzini-Gianluca Uguccioni che hanno avuto la meglio in finale per 2-1 su Lorenzo Marchegiani-Enrico Tamanti. Lo stesso Tamanti ha vinto la medaglia d’argento anche nel misto dove in coppia con Francesca Colombaretti è stato sconfitto, sempre per 2-1, da Matteo Porfiri ed Elena Rossi.

In questo caso le premiazioni si sono svolte allo Chalet del Mar alla presenza del sindaco Massimo Seri mentre l’assessore allo Sport, Caterina Delbianco, ha presenziato mercoledì sera al Circolo Tennis dove si sono giocate le finale del torneo di summer a 5 femminile vinto da Scartograsso-Metropizza che si è imposta per 2-1 contro Real Mc. Medaglia di bronzo per Sboccajuniors che un netto 10-0 ha superato Raaaagatuttorego.

Miglior portiere Elena Eusepi Scartograsso-Metropizza, miglior giocatore Jennifer Baldassarri Sboccajuniors, capocannoniere Barbara Fattori Sboccajuniors 14 gol.

E sempre per quanto riguarda il Summer a 5, è in dirittura d’arrivo un altro Safe Challenge, questa volta riservato ai nati nel 2008/2009 in corso al campo sportivo di Vallato dal 7 agosto ed organizzato da l’Angolo del Corner.