Torna il Palio delle Contrade

7 Maggio 2019 // di // Comments

A Fano torna il medioevo. Come ormai ci ha abituati il gruppo storico cittadino La Pandolfaccia, anche quest’anno torna il Palio delle Contrade, ma in un’edizione completamente rivisitata. Già la data: non più a fine agosto, ma già nel prossimo mese. Dal 14 al 16 giugno infatti, presso la Rocca Malatestiana di Fano, si assisterà alla più prestigiosa rievocazione storica in chiave medievale della città, con le tanto attese sfide tra i rappresentanti delle quattro contrade. Non solo. Sin dai primi giorni del mese ci si addentrerà nel clima grazie a una serie di eventi collaterali che, come ogni anno, accompagnano e preparano all’evento del Palio delle Contrade.


Il 6 giugno, presso la sala di rappresentanza della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, il Centro Internazionale di Studi Malatestiani ha in programma il convegno intitolato I Codici Malatestiani e la contabilità medievale (secoli XIII-XV), a partecipazione libera e gratuita. Un evento unico nel suo genere, nonché il primo di tale portata organizzato dal Centro Studi dopo la sua fondazione nell’ottobre scorso. In tale contesto, renderanno la parola autorevoli studiosi provenienti da varie parti del mondo, da Italia, Francia e America, a riprova di un attento e scrupoloso lavoro di ricerca storico-scientifica che, sotto la guida della professoressa Anna Falcioni, rivela i dettagli delle rievocazioni proposte dal gruppo della Pandolfaccia.


Il 12 e 13 giugno, invece, presso la Chiesa di San Francesco in Fano, verrà messa in scena la piece teatrale intitolata Malatesta. Lo spettacolo. Un’opera prodotta dal Comune di Rimini e fortemente richiesta dal Comune di Fano, che racconta di un Sigismondo Malatesta cinquantenne, sulla via del
tramonto, stanco ma non del tutto rassegnato. Uno spettacolo che il drammaturgo francese Henry Millon de Montherlant pubblicò nel 1950 e che aveva ambientato proprio all’interno di Castel Sismondo. Sarà possibile acquistare i biglietti tramite il sito www.paliodellecontradefano.it.

Questi e altri eventi, ancora in corso di definizione, accompagneranno al weekend del Palio delle Contrade 2019, dove quest’anno si ricorderà non più il pellegrinaggio da Rimini a Fano, ma il matrimonio tra Pandolfo III e Paola Bianca Malatesta del 1388. Sfide, dimostrazioni, spettacoli, tutto in chiave rigorosamente medievale e filologicamente più corretta possibile. All’interno del Palio, quest’anno si potrà assistere anche a una tappa del campionato nazionale degli arcieri storici FITAST. Proprio in questi giorni si apre il concorso dei bozzetti per la realizzazione del drappo che andrà a costituire il Palio 2019. Gli elaborati degli studenti del Liceo Artistico “Apolloni” saranno esposti in alcuni esercizi commerciali del centro storico, dove fino al 19 maggio il pubblico, assieme a una giuria di qualità, potrà votarli direttamente sui social del Palio delle Contrade.

Partecipare al Palio con la propria contrada è facile, così come scegliere di gareggiare con essa. Basta contattare il proprio referente. Ulteriori dettagli su questo aspetto, così come su tutti gli eventi che andranno a costituire il Palio delle Contrade 2019, saranno pubblicati sul sito www.paliodellecontradefano.it, sulla pagina Facebook @ilpaliodellecontrade e su Instagram
palio_delle_contrade_fano